Luis Sal e il decalogo del Luismo per essere sempre felici della propria vita

Youtuber, ma preferisce farsi chiamare videomaker, Luis Sal è autoironico, spiritoso e il classico "bravo ragazzo", che ha inventato persino una filosofia, il Luismo.

Probabilmente, chi non è avvezzo a frequentare social di vario genere avrà faticato a riconoscerlo nella prima edizione del reality targato Amazon Prime Celebrity Hunted, dove ha gareggiato assieme all’amico Fedez, ma Luis Sal è effettivamente uno degli youtuber e influencer più famosi d’Italia; un’eccezione maschile, in mezzo a tante influencer donna che dispensano consigli di beauty e moda.

Ironico, mai volgare, spiritoso e capace di prendere in giro prima di tutto se stesso, Luis Sal non rivela mai il suo vero nome – anzi, sostiene che sia proprio quello, ma i bene informati sono invece convinti che si chiami Sergio Lerme – e ha inventato una vera e propria filosofia, il Luismo, su cui ha scritto anche un libro, uscito nel maggio del 2021.

Il Luismo

Il Luismo

Lo Youtuber e influencer Luis Sal ci porta a conoscere "Il luismo" una filosofia di vita che parla ai giovani disorientati che vivono gli anni Duemila.
13 € su Amazon
14 € risparmi 1 €

Il decalogo del “perfetto luista” è questo:

  1. Vuole tanto bene alla mamma.
  2. Si prende cura del proprio corpo.
  3. Porta a termine i propri obiettivi.
  4. Crede in se stesso e nelle sue idee.
  5. Rispetta le altre persone.
  6. Ha senso dell’umorismo.
  7. Non trova scuse.
  8. Guarda sempre il lato positivo.
  9. Non dà niente per scontato.
  10. Pensa che non ci siano problemi, ci siano soluzioni.

Il Luis Sal pensiero, quindi, è un inno all’ottimismo, al lavoro duro e alla fiducia in sé e nei propri traguardi; fra quelli di Luis, c’è stata la creazione di Muschio selvaggio, il podcast ideato con Fedez, che lo ha conosciuto attraverso i suoi video nel 2017 e lo ha trovato particolarmente geniale, tanto da volerlo conoscere personalmente. Da lì si è instaurata una profonda amicizia fra Luis, Fedez e Chiara Ferragni, tanto che il ragazzo va spesso in vacanza con loro ed è una presenza fissa ai loro appuntamenti più importanti.

"Un sogno che si realizza": Chiara Ferragni apre il suo Nespresso temporary cafè

Il Luismo non è però la prima fatica letteraria di Luis, che in realtà aveva esordito nel 2018 con il libro Ciao, mi chiamo Luis.

Ciao, mi chiamo Luis

Ciao, mi chiamo Luis

Il primo libro, autoironico, deliziosamente irriverente, mai volgare, dello youtuber e influencer Luis Sal.
7 € su Amazon
15 € risparmi 8 €

In un’intervista per il Corriere ha ripercorso la sua ascesa, cominciata appunto nel 2017, con i video pubblicati quando ancora lavorava come barista.

Era un momento bellissimo. Mi sembrava di avere davanti mille strade, tutte percorribili. Mi ero appena diplomato al liceo artistico, avevo provato a entrare alla facoltà di Economia, non ero stato ammesso e lavoravo in un bar. Con lo stipendio, 600 euro, mi ero trovato una stanza in condivisione. Facevo video da sempre, ho sperimentato, da ragazzino mi improvvisavo reporter e seguivo le manifestazioni. Ho ripreso anche il Vaffa Day di Beppe Grillo. Per anni ho osservato il mondo della rete senza parteciparvi. Mi sono fatto un’idea di quello che mancava. In quel momento era tutto jet set, personaggi noti che esponevano la loro vita. Io ho puntato sull’ironia e ha funzionato. È stata una lezione che ho portato nel Luismo: mai lamentarsi di quello che non c’è senza provare a realizzarlo con gli strumenti a disposizione.

Si potrebbe dire che la carriera di Luis Sal sia partita grazie a un bel mix di incoscienza ed entusiasmo giovanile, ma a oggi, evidentemente, ha potuto raccogliere i frutti del Luismo.

Sfogliate la gallery per conoscere altro su Luis Sal.

Luis Sal e il decalogo del Luismo per essere sempre felici della propria vita
Fonte: instagram @luis_sal
Foto 1 di 9
Ingrandisci