logo
Galleria: Carolyn Stritch svela l'”inganno” da travel blogger: “Perché vi ho mentito”

Carolyn Stritch svela l'"inganno" da travel blogger: "Perché vi ho mentito"

La travel blogger Carolyn Stritch rivela di aver "ingannato" i suoi followers su Instagram, pubblicando foto finte. Ma attenzione: c'è uno scopo ben preciso dietro tutto questo.

Carolyn Stritch svela l'”inganno” da travel blogger: “Perché vi ho mentito”

Carolyn Stritch svela l'"inganno" da travel blogger: "Perché vi ho mentito"
Foto 1 di 7
x

Tutti sappiamo che i social ci hanno cambiato la vita, è inutile negarlo. Più facilità di comunicazione, la possibilità di condividere praticamente ogni istante della nostra vita, e l’opportunità di avere tutto, ma proprio tutto, a portata di mano, scaricando una semplice app.

Certo il rovescio della medaglia c’è, anzi a dire la verità ne esistono diversi; ma fra questi, uno dei più inquietanti è la possibilità di fingere, ben protetti dallo schermo del computer. Fingere di essere una persona diversa, ma anche fingere di essere in posti dove non si è in realtà mai stati, inventarsi una nuova vita, o di aver visitato luoghi che non si conoscono è diventato davvero fin troppo semplice. Insomma, distinguere il vero dal fittizio nell’era digitale non è affatto compito semplice.

Proprio per questo, la travel blogger del Regno Unito Carolyn Stritch ha ideato un progetto davvero particolare, usando appunto le app a disposizione per la modifica delle immagini, che oggi sono naturalmente numerosissime, Photoshop escluso, dato che può essere considerato a pieno diritto il “capostipite” dei programmi per editare le foto. Lei stessa, sul suo blog theslowtraveler.net, dichiara di aver “hackerato” per una ragione specifica il proprio account Instagram, seguitissimo da persone appassionate dei suoi viaggi in giro per il mondo… Peccato che, proprio in virtù della bizzarra idea che Carolyn ha avuto per mostrare quanto sia facile distorcere la realtà approfittando dei mezzi messi a disposizione dalla tecnologia, non tutti siano reali, come scoprirete nella gallery.