Il suo nome è Anna Lou Castoldi. Se non vi suona troppo sconosciuto c’è una ragione. È la figlia di Morgan e Asia Argento. Classe 2001, la giovane è vissuta in una famiglia in cui arte e cultura – e femminismo! – sono il pane quotidiano, dalla musica al cinema, passando per un certo interesse per il lato oscuro delle cose che probabilmente potrebbe aver ereditato dal nonno, il maestro dell’horror Dario Argento.

Morgan: storia di un "ribelle" e delle sue uscite (o cacciate) di scena

Diciannovenne amante dell’arte in tutte le sue forme, tanto da essersi iscritta all’Accademia di Belle Arti per sviluppare la sua parte creativa, dice, Anna Lou ama la musica – suona l’ukulele e la batteria – ma si occupa anche di scrittura e cinema. Tra l’altro ha esordito nel 2014 in un film diretto da mamma Asia Argento, Incompresa, che è stato presentato al Festival di Cannes nella sezione Un Certain Regard, che ha a che vedere con i lavori maggiormente innovativi o sperimentali. Ma il suo debutto ufficiale e più importante è in Baby 3, terza e ultima stagione della serie scandalo liberamente ispirata al giro di prostituzione minorile che ha sconvolto il quartiere Parioli a Roma anni fa, in cui affianca Benedetta Porcaroli e Alice Pagani interpretando Aurora.

“Baby 3”: nel cast Anna Lou (non solo la figlia di Morgan e Asia Argento)

Ero sicura che non mi avrebbero presa, vedevo ragazze molto più belle di me e molto più sicure – ha raccontato a Repubblica –  Io sono una persona super timida, piena di insicurezze, ma l’esperienza sul set di Baby 3 mi ha aiutato, mi sono sbloccata. Ora la mia autostima è a un livello normale.

Rispetto alle critiche che potrebbero piovere a tema “raccomandazione”, Anna Lou stoppa il discorso e anticipa tutti:

Non so sinceramente se farò l’attrice ma sono grata di aver fatto questa esperienza e sono aperta a farne altre. Non è una cosa scontata che se sei figlio d’arte sei bravo a recitare. Essere ‘figli d’arte’ vuol dire tutto e niente, uno deve essere giudicato per quello che sa fare. Una certa ispirazione artistica sì, scrivo da quando so scrivere, sempre. È la mia attività principale. Recitare l’avevo sempre tenuto da parte, essendo cresciuta sui set non volevo avere nulla a che fare con quel mondo. Poi però è venuta fuori questa possibilità, mi hanno contattato. Ed è stato bello.

Riguardo al futuro, quindi, una strada ancora definita Anna Lou non ce l’ha, come la gran parte dei suoi coetanei; quello che sa è che vuol continuare ad accompagnare mamma Asia nelle sue lotte contro le molestie a Hollywood. Davvero una giovanissima con una marcia in più, che sia figlia d’arte è solo una coincidenza.

Chi è e cosa fa Anna Lou, non solo la bellissima figlia di Morgan e Asia Argento
Fonte: Instagram @sexydying
Foto 1 di 18
Ingrandisci

Articolo originale pubblicato il 17 Aprile 2018