Samantha Cristoforetti da gennaio 2020 non lavora più per l’Aeronautica Italiana.

All’inizio del mese di gennaio è stato dato l’annuncio di un addio che, a quanto pare, era nell’aria. In quell’occasione è stata la stessa AstroSamantha a rivelarlo su Twitter, dopo che sulla stampa si sono susseguite le ipotesi più varie sull’accadimento. Perché abbiamo fatto scappare l’astronauta che ha dato tanto lustro all’Italia? C’entra il fatto che sia donna? La questione rientra nella cosiddetta «fuga dei cervelli» o c’è dell’altro?

Non sto cambiando mestiere o assumendo un nuovo incarico – ha scritto Samantha Cristoforetti in un comunicato su Twitter – continuo a essere un’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea e conto di tornare nello spazio; non mi sento oggetto di discriminazione di genere […] non ho motivo concreto di lamentare alcuna discriminazione di questo tipo; […] semplicemente, ho avuto occasione di esprimere alla Forza Armata, nelle sedi appropriate, il mio disaccordo riguardo ad alcune situazioni e, contestualmente, ho ritenuto per coerenza e per mia serenità di congedarmi.

Diario di un'apprendista astronauta

Ma cos’è accaduto? Andiamo con ordine. Cristoforetti è stata fino al gennaio 2020 legata da rapporti di lavoro sia all’Agenzia Spaziale Europea (Esa) sia all’Aeronautica Militare Italiana. All’inizio del 2019 aveva già espresso il desiderio di congedarsi dalla Forza Armata, come lei stessa ha rivelato nella nota, e quindi ora sarà solo dipendente dall’Esa. L’Italia perde così un simbolo importante, che ha ispirato milioni di ragazze. Samantha infatti non indosserà più la divisa azzurra e non rappresenterà l’Italia nello Spazio.

Diverse testate, tra cui Linkiesta, ricostruiscono le ipotesi che avrebbero portato AstroSamantha alle dimissioni. A novembre 2019, l’Italia avrebbe fatto pressing all’Esa – a fronte di un assegno da 2,3 miliardi di euro – di far volare un astronauta italiano nello spazio: Walter Villadei, non Samantha Cristoforetti, che tuttavia è stata comunque preferita dall’Esa per l’incarico.

L’ipotesi è che la politica ci abbia messo lo zampino, dato che Villadei, che è pur sempre un eccellente pilota, è considerato più vicino a certi ambienti politici, mentre Samantha pare preferisca disinteressarsi al sistema di pubbliche relazioni che nel nostro Paese permea ogni cosa. Samantha si è in effetti fatta strada da sola nella sua grande avventura e va avanti così (e ci piace anche per questo), perché crede che ognuno debba farcela con le proprie forze, il proprio impegno e il proprio talento.

Perciò, a fronte di un pressing politico che non ha portato ad alcun risultato, l’Italia ha perso uno dei simboli che in questi anni le hanno portato maggior prestigio.

Sfogliamo insieme la gallery per scoprire la storia di questa straordinaria astronauta italiana.

Come abbiamo fatto scappare Samantha Cristoforetti dall'Italia (non dallo Spazio)
Fonte: Twitter @ ESA_History
Foto 1 di 10
Ingrandisci

Articolo originale pubblicato il 8 Gennaio 2020