logo
Stai leggendo: Angelina Jolie: la storia della donna più influente del mondo

Angelina Jolie: la storia della donna più influente del mondo

Angelina Jolie, è l'attrice più potente secondo il Guinnes dei Primati nell'edizione 2009, inserita nell'elenco delle 100 persone più influenti del mondo dalla rivista TIME. Una donna che ha raggiunto ogni traguardo ed ha avuto tante soddisfazioni, eppure che ha anche sofferto molto nella propria vita. Quasi la favola del brutto anatroccolo che si trasforma in splendido cigno!

Angelina nasce a Los Angeles il 04 giugno 1975. Il padre e la madre entrambi attori influenzano le scelte professionali della figlia. Il padre in verità influenza negativamente soprattutto la vita privata di Angelina e di suo fratello James, tanto da spingere entrambi alla decisione di cambiare il proprio cognome una volta diventati adulti. I genitori dell’attrice si separano nel 1975 e lei va ad abitare con la madre.

A sette anni la prima esperienza come attrice al fianco del padre. Ad undici anni inizia a studiare recitazione. Si iscrive alla Beverly Hills High School e qui purtroppo Angelina vive il suo periodo più difficile. Meno abbiente rispetto agli altri studenti, a causa del basso reddito della madre, viene spesso presa di mira e derisa per i suoi abiti di seconda mano, per gli occhiali da vista e per l’apparecchio dei denti. Il disagio che vive la Jolie la condiziona al punto da indurla ad atti di autolesionismo, provocandosi ferite con i coltelli della sua collezione. Diventare dark e desiderare di fare il necroforo rientrano nell’insieme delle espressioni della sofferenza che vive l’attrice in quegli anni.

Altra particolarità nella vita di Angelina Jolie è il forte e quasi morboso rapporto col fratello James. Nella notte nella  quale viene premiata con l’Oscar 2000, è stata vista dare un bacio sulla bocca proprio al fratello alimentando le voci di un rapporto incestuoso, dall’attrice comunque sempre smentito. L’allontanamento definitivo dal padre avviene dopo che Angelina recita con lui nel film “Lara Croft: Tomb Raider” nel 2001.

CARRIERA CINEMATOGRAFICA

Angelina Jolie inizia facendo la modella, partecipando a video musicali e film a basso costo. Il primo film importante sarà “Hackers” del 1995 definito successivamente un cult movie. Vince due Golden Globe con i film “George Wallace” e “Gia” nel quale interpreta il difficile ruolo di Gia Carangi, morta a 26 anni di AIDS. Nel 1999 recita al fianco di Denzel Washington ne “Il collezionista di ossa”.

Nel 2000 ottiene l’Oscar come miglior attrice non protagonista interpretando la parte di una sociopatica ne l film “Ragazze interrotte” superando così negli apprezzamenti la protagonista della pellicola Winona Ryder. Sempre del 2000 il film “Fuori in 60 secondi” con Nicolas Cage.

Ma il primo vero successo arriva con il film  “Lara Croft: Tomb Raider” che l’eleva allo status di superstar internazionale. Il film avrà anche un seguito “Tomb Raider: la culla della vita”. Nel 2005 recita al fianco di Brad Pitt nella commedia d’azione di Doug Liman “Mr. & Mrs. Smith“. Ottiene la nomination all’Oscar come miglior attrice per il film “Changeling”. Candidatura al Golden Globe 2011 per il film con Johnny Depp “The Tourist” .

IMPEGNI UMANITARI

Durante le riprese di “Lara Croft: Tomb Raider”, avvenute in Cambogia Angelina Jolie conosce personalmente la miseria di quel paese e decide di contattare l’UNHCR (Agenzia dell’Onu per i rifugiati) per avere informazioni sui focolai di crisi internazionale. Successivamente visiterà quasi tutti i campi profughi nel mondo contribuendo anche con ingenti somme di denaro. Nel 2001 l’UNCHR a Ginevra la nomina ufficialmente Ambasciatrice di Buona Volontà. Il 19 giugno 2011 si è recata a Lampedusa per visitare il campo profughi dell’isola, insistendo per lasciare le proprie impronte digitali all’ingresso, come avviene per i migranti che vengono identificati.

AMORE E VITA PRIVATA

Due matrimoni falliti (tra l’altro siglati col “sangue” una strana fissazione di Angelina oltre quella per i tatuaggi) una relazione lesbo con Jenny Shimizu (la Jolie si è dichiarata bisessuale) e infine l’incontro conBrad Pitt sul set di “Mr e Mrs. Smith” nel 2005. Da allora i due formano la coppia più bella, famosa e chiacchierata di Hollywood che per loro ha coniato il termine “Brangelina”.

FIGLI

L’argomento “figli di Angelina Jolie” merita un paragrafo a parte. I suoi viaggi per il mondo per visitare i campi profughi la portano alla decisione di adottare dei figli provenienti dai paesi più poveri. Dopo 2 adozioni, riconosciute legalmente anche da Brad Pitt, dà alla luce una bimba figlia dell’attore. Successivamente i due adottano un altro bimbo di tre anni e mezzo, e  nel 2008 Angelina partorisce due gemellini un maschietto e una femminuccia.

Angelina Jolie ha sofferto molto nei primi anni della propria vita. E quella sofferenza senza dubbio ha lasciato un segno indelebile. Una volta diventata famosa avrebbe potuto voltare pagina e godersi fama e denaro ed invece ha deciso di continuare a condividere il dolore degli altri. E non a parole, ma con i fatti che valgono molto ma molto di più.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...