Per qualcuno sono un vero e proprio cruccio, per altri invece un semplice segno del tempo che passa: i capelli bianchi sono effettivamente quanto di più naturale caratterizzi la specie umana, perché andando avanti con gli anni non c’è un solo capello al mondo capace di mantenere inalterato il proprio colore (senza ricorrere alle tinte, ovviamente).

A lungo considerati segno di grande fascino negli uomini e, al contrario, stigmatizzati nelle donne, oggi finalmente anche la controparte femminile si sta liberando di questo odioso cliché, sfoggiando meravigliose chiome grey o candide, e anche le dive e le celebrità in generale non sembrano più così preoccupate di nascondere le ricrescite o di comparire agli eventi pubblici con un colore impeccabile. Insomma, per fortuna abbiamo abbandonato l’antipatica idea per cui una donna con i capelli bianchi debba per forza essere una “nonna”.

"Non mi vergogno della mia età": la naturale bellezza di Andie McDowell a Cannes

I capelli bianchi, però, non compaiono soltanto dopo la fatidica “certa età”: molte persone infatti li presentano già in epoca precoce, spesso addirittura da giovanissimi. Come mai?

La prima ragione è, ovviamente, genetica: sono infatti i nostri geni a “decidere” quando arrivano i capelli bianchi, basandosi su fattori di tipo ereditario, per cui è più facile che si seguano le orme di mamma o papà in questo senso. Ma ci sono anche altri motivi per cui i capelli possono tingersi di bianco, specie se anzitempo.

Ad esempio, alla base vi può essere un problema di tiroide, in particolare degli scompensi che possono condurre alla depigmentazione dei capelli, soprattutto se si parla di tiroide lenta (ipotiroidismo). Anche lo stress, influendo sul funzionamento delle ghiandole endocrine, può accelerare la depigmentazione, così come l’alimentazione: in particolare, se si ha una carenza di vitamina B12 (cobalamina), può essere utile integrare nella propria dieta cibi che ne contengano in abbondanza, come carne rossa, formaggi stagionati, uova, ovviamente stando sempre attenti a non esagerare.

Infine, il fumo è responsabile di molte cose, fra cui anche un precoce processo di invecchiamento, tanto che nei fumatori al di sotto dei 40 anni, il 4% ha uno sbiancamento prematuro dei capelli.

 

Articolo originale pubblicato il 1 Dicembre 2021

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!