logo
Stai leggendo: Viaggi in aereo: 10 tipi di passeggeri e vicini di posto che tutti abbiamo incontrato

Viaggi in aereo: 10 tipi di passeggeri e vicini di posto che tutti abbiamo incontrato

I viaggi in aereo possono trasformarsi in un vero e proprio incubo anche sui voli delle migliori compagnie aeree e nelle classi più elevate. Non sempre, infatti, i disagi in aereo dipendono dalla compagnia che abbiamo scelto. Disagi che dipendono dagli altri passeggeri, soprattutto se sono vicini di posto.
aereo

Durante i vostri viaggi in aereo di sicuro sarete capitate vicino a diverse persone, per lo più simpatiche, che avranno vivacizzato il vostro viaggio e con cui avrete scambiato quattro chiacchiere. C è anche chi è riuscito nell’impresa di conoscere la propria anima gemella proprio perché seduta accanto al proprio posto in aereo.
Ma spesso, non è così. I comportamenti particolari e molesti in aereo possono essere molteplici. Ecco alcuni esempi riportati dal magazine online Medium.

Il Chiaccherone

aereo
Fonte: film “L’aereo più pazzo del mondo”

Le prime domande servono per rompere il ghiaccio per poi raccontarvi la sua vita in dieci ore, dal primo ricordo di quando era bimbo fino ai giorni nostri. Se volete riposarvi non ci sarà nulla da fare. Magari non alzano la voce, ma quando avete come vicini di posto persone che non smettono mai di parlare durante tutto il volo, la pazienza è messa a dura prova. Soprattutto se si tratta di persone che non si fanno gli affari loro, ma coinvolgono i vicini, con domande, commenti, spesso inopportuni.

 Il silenzioso

Questo tipo di passeggero non ha bisogno di parlare con il proprio vicino talmente è abituato a volare. Non amano le chiacchiere sull’andamento del volo e preferiscono conversazioni più intime.

Il fifone

aereo
Fonte: iStock

A tutti sarà capitato il vicino che vi racconta che è il suo primo volo intercontinentale e che tira fuori tutti gli amuleti e i santini, scrutando il sorriso delle hostess come se da quello si potesse presagire come andrà il volo.
Ha fatto il check-in per il volo esattamente ventitre ore prima e da quel momento è in sosta in aeroporto. Sono i primi a salire ma non sanno come funzionano i numeri dei sedili, colpiscono tutti i pulsanti e tuttavia non riescono a trovare la luce.

L’alcolizzato

Ogni anno aumentano i viaggiatori che si ubriacano in volo sugli aerei e che danno spettacolo o nel peggiore dei casi molestano gli altri viaggiatori. Non si contano più strip-tease e vere e proprie zuffe. Ma non vi preoccupate sono in arrivo nuove regole. Sicuramente si potrebbero imporre delle restrizioni sulla vendita di alcolici nelle zone duty-free. Il motivo è semplice, le compagnie aeree possono rifiutare di imbarcare un passeggero ubriaco ma non chi tra i vari souvenir ha delle bottiglie di alcol acquistate a buon prezzo ma che non arriveranno mai a destinazione ma allieteranno il viaggiatore durante il viaggio.

Il narcolettico

aereo
Fonte: iStock

Nulla contro di dorme in aereo, ma a patto che venga fatto sul proprio sedile. Eh sì, perchè esistono anche i passeggeri dormiglioni, quelli che dove si appoggiano dormono e quando sono nel pieno dei loro sogni, qualsiasi posto va bene, qualsiasi appoggio va bene.
La questione è seria, dal momento che una volta che il “narcolettico” si appoggia sul vostro braccio, potete dire addio alla vostra mano e al vostro avambraccio.

Il bambino urlante

Il fuori classe è sempre lui. Non si scappa. Che siamo in volo o no, il bambino che urla rappresenta sempre la vetta dei fastidi peggiori durante i viaggi. Che cosa sono il chiacchiericcio di un vicino logorroico o i continui annunci di uno steward, se messi a confronto con queste macchine a ultrasuoni? Il livello dei decibel raggiunto dalle urla di un bambino è inversamente proporzionale alla sua età: più piccolo sarà, più acute saranno le sue urla. E maggiore il nervosismo dei passeggeri. Che vorrebbero indirizzare tutto il loro odio verso il bambino, pur sapendo che è solo una povera creatura innocente. Perché in realtà tutti sanno che nella maggioranza dei casi per un bambino che urla c’è un genitore che non sta facendo il suo dovere.

L’abitante dell’aereo

aereo
Fonte: film “Mr Bean, l’ultima catastrofe”

Il narcolettico potrebbe aver portato il cuscino, ma questo tipo di passeggero  ha portato tutta la casa. Hanno abbastanza cibo per nutrire un piccolo esercito e si sono tolti le scarpe prima che l’aereo si spingesse in volo. Hanno un cambio di vestiti per ogni evenienza, una biblioteca personale e un cane di taglia piccola nascosto sotto il sedile di fronte.

L’appassionato di film

Ha avuto il tempo di scaricare otto film d’azione per un volo di due ore, ovviamente, dimenticandosi le cuffie a casa. Oppure il volume che esce dalla cuffie è così alto che averle o non averle non ha importanza.

Gli impazienti

aereo
Fonte: insiderpro.it

Si tratta di passeggeri che, avendo fretta di scendere, schizzano in piedi non appena possibile, ritenendo che quei pochi minuti extra guadagnati siano più importanti per sé piuttosto che per gli altri.

Il viaggiatore

Potrebbe eccitarvi l’idea di conoscere persone abituate a viaggiare per lavoro o per piacere, ma questo tipo di passeggero usa il dialogo come vanto casuale. Vi racconteranno di ogni volo preso, si vanteranno di ogni luogo visitato nascondendosi sotto una falsa maschera di modestia.