logo
Stai leggendo: Occhiali da vista o lenti a contatto? Due stili di vita (e personalità) a confronto

Occhiali da vista o lenti a contatto? Due stili di vita (e personalità) a confronto

Lenti a contatto oppure occhiali, voi da che parte state e cosa dice questa scelta della vostra personalità.

Rolling Stones o Beatles? Luke Perry o Brandon Walsh?
Tacchi o ballerine?
Lenti a contatto o occhiali da vista?
Lontane dai dubbi esistenziali dell’essere o non essere di Amleto, ci sono scelte che dicono molto sulla nostra personalità e sul nostro stile di vita.
Non che una persona non possa amare al tempo stesso la musica generazionale di John Lennon e il sound sovversivo dei Mick Jagger o camminare su tacchi 12 e avere nell’armadio anche un paio di ballerine; ma è solo a uno dei due opposti di queste coppie che, probabilmente, ha giurato – anche senza saperlo – fedeltà.

Allo stesso modo c’è chi mette solo gli occhiali da vista, chi sempre le lenti a contatto e… chi “lenti a contatto, ma ogni tanto gli occhiali” e chi “sempre occhiali, ma in qualche sera speciale le lenti a contatto”.
Anche perché, se fino a una decina di anni fa, l’equazione occhiali = quattrocchi/secchiona sfigata, aveva fatto optare molte di noi per le lenti a contatto, salutate come vere e proprie salvatrici della nostra immagine sociale (a costo a volte di soffrire dannatamente), oggi non è più così e chiunque ha almeno un’amica che, pur con 10 decimi, si è presa un paio di occhiali da vista da usare come vero e proprio accessorio (ovviamente in questo caso con lenti neutre).

E quindi? Chi vince la sfida occhiali da vista VS lenti a contatto?
Probabilmente come per le altre coppie nessuno dei due: ci si muove infatti tra due scelte che rappresentano due approcci diversi e, va da sé, due tipologie di persone diverse.
E, per sfatare ogni mito, ecco una lista di quattro pro e contro su occhiali e lenti a contatto e un mini profilo di chi sceglie gli uni o le altre. E voi, da che parte state?

C’è chi sceglie gli occhiali da vista…

Chi sceglie gli occhiali da vista è tendenzialmente una persona con una personalità pratica e decisa, che spesso ha trasformato la sua necessità (e quello che per alcuni può essere un difetto) in un punto di forza.
In alcuni casi l’opzione occhiali è semplicemente frutto della concretezza di queste persone, per cui non è mai stata una priorità valutare un’altra opzione.
Nella maggior parte dei casi, invece, la scelta dell’occhiale è per loro un affare di stato e i loro fedeli “due occhi in più” sono a tutti gli effetti un accessorio che, come un vestito, un taglio di capelli, il trucco o un tatuaggio racconta molto di loro

Colorati, in legno, ultra leggeri, a farfalla, con montatura minimal o piena: va da sé che la scelta del modello degli occhiali da vista è fondamentale, come lo è il fatto di avere una vasta gamma di scelta che unisca tendenza, qualità e la garanzia del miglior prezzo come offerto da Fielmann.

4 problemi che solo chi porta gli occhiali da vista può capire

Fonte: istock

1. Quando brancoli nella nebbia perché “si sono appannati”

Chi indossa gli occhiali da vista lo sa bene. Beviamo una bevanda calda: si appannano. Abbiamo appena finito la doccia e li indossiamo dopo che li abbiamo appoggiati sul mobiletto del bagno? Sono appannati. Fa freddo e stiamo facendo una passeggiata con una persona, quando entriamo in un luogo più caldo… si appannano.

2. “Ma dove li ho messi?”

Li togliamo due secondi, per grattarci il naso, per schiacciare un pisolino, perché abbiamo deciso che a buttare la spazzatura a un metro da casa possiamo andarci senza e… Non li troveremo mai più!
Negheremo ad oltranza che il motivo è perché senza non distinguiamo il nostro cane dal vicino di casa (e infatti, se nel nostro avventuroso tragitto sull’uscio di casa incroceremo qualcuno che ci saluta, faremo la parte degli altezzosi perché non riconoscendolo, non lo saluteremo)

3. Perché non hanno i tergicristalli!

In caso di pioggia, è inutile dirlo, i nostri occhiali si riempiono sempre di fastidiose goccioline che ci oscurano quasi totalmente la vista (vedi punto 1).

4. Hai calcolato quanto tempo passi a pulirli?

Non importa dove sei, dove stai andando o cosa stai facendo, dovrai sempre pulire gli occhiali delle impronte e dagli aloni… per non parlare, poi, di quando si rigano!

Perché portare gli occhiali e non le lenti a contatto

Fonte: istock

1. Sguardo da nerd… davvero sexy

Sfatiamo un mito: il giusto modello di occhiali non ci renderà simili al puffo Quattrocchi. Anzi, possono essere un accessorio in grado di rendersi naïf, sexy, intellettuali, creative e raccontare tanto della nostra personalità.

2. Addio occhi secchi

Zero rischio occhi secchi o rossi: gli occhiali sono quasi sempre comodi, sopratutto se il modello che abbiamo scelto si abbina perfettamente alla nostra personalità e, soprattutto, al nostro viso. Ovvio, a meno che non dobbiamo andare in piscina o in spiaggia.
Allo stesso modo, con gli occhiali non corriamo mai il rischio di veder colare rimmel ed eye-liner come quando una sbagliata applicazione delle lenti a contatto ci fa lacrimare l’occhio.

3. Occhiali da sole e da vista insieme

Per gli amanti del 2 in 1 non serve scegliere tra occhiali da sole e da vista: esistono anche le lenti fotocromatiche a scurimento automatico.
Comodo no?

4. Tanti occhiali? Tanti look diversi!

Gli occhiali sono un po’ come il taglio dei capelli: cambiandolo, si cambia radicalmente anche il look o come appariamo agli occhi degli altri. Si può passare quindi dalla ragazza super bon ton, con un modello che ricorda quello indossato dalla diva Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany, o quadrati per un look da sexy nerd o, ancora, più tondeggianti se invece ci piace lo stile anni ’60/’70 un po’ alla John Lennon.

… e chi sceglie le lenti a contatto

C’è stato un tempo in cui l’opzione lenti a contatto a discapito degli occhiali da vista era più che altro appannaggio di persone insicure, che si sentivano a disagio nella veste della Quattrocchi secchiona.

Oggi che non è più così e che l’occhiale da vista è diventato a tutti gli effetti un oggetto di culto, la scelta delle lenti a contatto non è più questione di autostima o necessità di “nascondere” il proprio difetto oftalmico, semmai è una scelta tipica di chi ama “una vita spericolata”. Spesso chi sceglie le lenti al posto degli occhiali tende a non indossare neppure altri “accessori” – bracciali o anelli – che rischino di limitarne la libertà o prestare attenzione in alcuni situazioni.

Morbide, rigide, colorate, usa e getta, come per gli occhiali da vista anche per le lenti a contatto si parla di tanti modelli – e anche in questo caso Fielmann offre la garanzia di massima qualità al miglior prezzo -, così che ogni “spirito libero” possa trovare quelle più confortevoli per sé.

4 problemi che solo chi indossa le lenti a contatto può capire

Fonte: istock

1. Lenti a contatto? Astenersi maldestri

Sì, le lenti a contatto sono utili ma come la mettiamo con chi è maldestro? Metterle non è certo un’impresa, a meno che non siamo per natura delle pasticcione croniche o delle irrimediabili ansiose: “E se mi acceco? E se non le metto bene? E se le metto al contrario?“.

2. Addormentarsi con le lenti? Anche no!

A chi – portatrice seriale di lenti – non è mai capitato di addormentarsi senza togliere le lenti a contatto? Una piccola negligenza che essere davvero dannosa per i nostri occhi. In primo luogo perché, una volta sveglie, i nostri occhi risulteranno secchi e sarà quindi difficile rimuovere correttamente le lenti, inoltre la vista potrebbe risultare offuscata per qualche secondo…. Per non parlare, poi, del mal di testa!

3. Quella volta in cui entra un po’ di sabbia… o una ciglia

Non serve aggiungere altro, se non tante lacrime e trucco addio!

4. Quando ne perdi una

Il rientro a casa barcollando o con un occhio strizzato in questi casi è comico… quanto d’obbligo.

Perché scegliere le lenti a contatto invece degli occhiali

Fonte: istock

1. L’effetto sorpresa

Gli occhiali possono cambiare totalmente il nostro viso e toglierli, di conseguenza, può essere un vero choc per i nostri amici e parenti, ma anche molto divertente per creare un bell'”effetto sorpresa”.

2. Ma non avevi gli occhi marroni?

Sì, ma con le lenti a contatto colorate possono diventare anche verdi, azzurri… rosa!

3. Occhiali da sole senza problemi

Il modello di occhiali da sole che ti piaceva tanto non ha le lenti graduate? Nessun problema se indossi le lenti a contatto!

4. Niente occhi enormi o segni sul naso

Addio ai fastidiosi segni sul naso per colpa della montatura degli occhiali o agli occhi effetto enorme dovuto alle lenti: per un look sbarazzino e naturale, le lenti a contatto sono l’alternativa perfetta. E, poi, insomma – per un cambio di look all’ultimo secondo – si possono indossare anche colorate!

Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...