Se i viaggi e la fotografia sono le vostre più grandi passioni, non potrete davvero farvi scappare la grande opportunità offerta dal New York Times: il prestigioso quotidiano fondato nel 1851, infatti, è alla ricerca di un giornalista, viaggiatore esperto e appassionato, che voglia girare per un anno intero il mondo, o meglio i 52 places to go, i migliori 52 posti sulla terra da visitare assolutamente. L’annuncio è apparso sulla versione online del giornale, ma proposto anche sulla sua pagina Facebook ufficiale.

Il corrispondente prescelto dovrà “viaggiare in ogni destinazione della nostra lista, raccontare la storia di ogni luogo e la vita lungo la strada“; ovviamente, tutti i posti presenti sull’elenco sono ambientazioni da favola, tra spiagge incontaminate e cultura, musei di prossima apertura e specialità culinarie. Il fortunato viaggiatore, spiega il NYT, dovrà trasformare la wish list del quotidiano in un vero e proprio itinerario. Tutto troppo bello per essere vero?

Per la serie "Come non farsi assumere": 10 cose folli (ma vere) fatte durante il colloquio di lavoro

No, ma ovviamente non saranno sufficienti la passione per il viaggio e la dimestichezza con una fotocamera per essere i fortunati che si aggiudicheranno l’ambito ruolo di corrispondente; è vero che il giornale descrive il candidato ideale come “perenne studioso e astuto documentarista“, ma certamente ci sono altri requisiti indispensabili per poter partecipare: oltre ad aver viaggiato molto, quindi, si richiede un’ottima preparazione sull’utilizzo di social media e strumenti digitali, ad esempio, ma anche una pregressa esperienza in un giornale, oppure in una società editoriale, nel cinema o in altri media. Oltre a ciò, inutile dirlo, è indispensabile un’ottima conoscenza dell’inglese e un suo uso fluente.

Se pensate di corrispondere perfettamente al prototipo richiesto e volete partecipare, questo è il link dove sono contenute tutte le informazioni necessarie per iscriversi. Dovete sbrigarvi, però: il termine per inviare le candidature è fissato al prossimo 31 ottobre 2017.

La discussione continua nel gruppo privato!