logo
Stai leggendo: Quando Lady D affrontò Carlo e Camilla: “Per voi due sarà un inferno”

Quando Lady D affrontò Carlo e Camilla: "Per voi due sarà un inferno"

I traumi infantili, l'infelice matrimonio con Carlo, la morte dell'amante Barry Mannakee e la mancanza d'interesse da parte della regina Elisabetta II: ecco i video top secrets della Principessa del Galles
Fonte: Web

A quasi ventuno anni dalla sua morte, Lady Diana rimane ancora un argomento scottante sulla bocca di tutti. A ingigantire tutto ciò, Channel 4, celebre emittente televisiva pubblica britannica, un anno fa ha trasmesso i video che la Gran Bretagna si è sempre rifiutata di vedere. Video scioccanti, tristi e a tratti anche crudeli, con diversi riferimenti al principe Carlo, alla regina Elisabetta e a suo marito Filippo, Duca di Edimburgo, così differenti dall’immaginario pacato che abbiamo della celebre Principessa del Galles.

A svelare i dettagli della vita privata di Lady D e del suo infelice passato è proprio lei stessa, o meglio la sua voce registrata dal suo voice coach Peter Settelen, il quale le diede lezioni di dizione fra il 1992 e il 1993. In questi nastri, Diana parla liberamente dei traumi subiti nell’infanzia, come la dura freddezza dei genitori nei suoi confronti e della seguente fuga della madre per andare a vivere con un altro uomo.

Mi è stato detto che ero la più debole, che ero stupida, e io ero consapevole di questo.
I miei genitori non mi hanno mai detto che mi volevano bene. Mi davano un bacio sulla guancia, ma non c’erano mai abbracci o cose del genere.

Dice Lady D alla telecamera, ricordando il passato.

Parla inoltre del forte odio suo e dei suoi fratelli per la seconda moglie del padre, Raine McQuorcodale (figlia della scrittrice di romanzi rosa Barbara Cartland) che l’ha portata a schiaffeggiare il padre e a spingere la donna giù dalla scale:

In quella situazione io ero la piccola crociata, ero molto arrabbiata e, se ricordo bene, lo schiaffeggiai e dissi: “Questo è da parte di tutti noi, per averci offeso”.

L’avrei strozzata. Creava un tale dolore. Le dissi tutto in faccia:“Ti abbiamo sempre odiata, hai rovinato la vita della nostra famiglia”.

Le parti che riguardano la sua sfera sessuale con il marito Carlo sono sicuramente le più piccanti, e dolorose, di tutti i nastri. La donna racconta nei video di come avesse più volte protestato contro di lui per la relazione extraconiugale con Camilla Parker Bowles, ricevendo in risposta un freddo:

Mi rifiuto di essere l’unico Principe del Galles senza un’amante.

Rievoca, ancora, il giorno in cui affrontò la donna a un party in Gran Bretagna:

Lei mi terrorizzava.

Mi sono avvicinata e ho detto: “So quello che succede tra te e Carlo e volevo solo che lo sapessi. Voglio mio marito. Mi spiace, vi sto tra i piedi e per voi due sarà un inferno. Ma so quello che succede. Non trattarmi come un’idiota”. 

Lady D racconta di come Carlo facesse sesso con lei solo ogni tre settimane, un’abitudine influenzata forse dal fatto che vedeva anche Camilla ogni tre settimane.

Infine, Diana Spencer parla tristemente del più importante fra i suoi amanti, Barry Mannakee, all’epoca sposato e con due figli:

Andavo sempre in giro cercando di incontrarlo. Ero felice solo quando stavo con lui. Ho sognato di rinunciare a ogni cosa solo per poter vivere con lui. Non avrei mai dovuto giocare con il fuoco, e invece l’ho fatto e mi bruciai.

Tre settimane dopo che se ne era andato, rimase ucciso in un incidente di moto. Ed era stato la cosa più bella che avessi avuto.
La sua morte è stato il colpo più duro della mia vita.

E se il nome del marito continua a riapparire, come un’ossessione, nei nastri, non poteva non esserci anche quello della Regina Elisabetta II e del suo consorte Filippo. Secondo Diana, l’uomo non aveva mai tifato davvero per il suo matrimonio con Carlo e, di conseguenza, anche la Top Lady (così Diana definiva la Regina Elisabetta II) si è sempre distaccata dalla situazione.

Così sono andata dalla Top Lady singhiozzando e ho domandato: “Che cosa posso fare?”
E lei ha detto: “Non so che cosa potresti fare, Carlo è senza speranza”.

Racconta Diana nelle pellicole, con forte amarezza.

Queste tristi registrazioni erano già andate in onda nel 2004 sulla televisione statunitense, ma avevano suscitato così tanto clamore da costringere la BBC ad abbandonare il progetto di farle conoscere in Gran Bretagna.

A più di vent’anni dal fatidico incidente d’auto nel tunnel dell’Alma a Parigi nel quale perse la vita, però sono tornati a galla in un documentario chiamato intitolato Diana: in her own words, messo in onda il 6 luglio 2017 da Channel 4. Inutili tutti i tentativi del conte di Spencer, fratello di Diana, di bloccarlo.

Rating: 4.3/5. Su un totale di 7 voti.
Attendere prego...