logo
Stai leggendo: Il regalo che questo nonno ha fatto a sua nipote vi farà commuovere

Il regalo che questo nonno ha fatto a sua nipote vi farà commuovere

Lauren ha compiuto 16 anni e ha ricevuto un regalo davvero speciale dal nonno. Ecco cosa le ha regalato e perché, raccontandolo in un post su Twitter, ha fatto commuovere tutti.
Fonte: twitter

Se il rapporto genitori-figli è importantissimo, quello con i nonni lo è altrettanto, se non di più; perché i nonni rappresentano quelle figure dove qualunque nipote si “rifugia” in caso di bisticci o rimproveri, quelle che ti coccolano e ti viziano, con buona pace delle indicazioni sempre più severe di mamma e papà. Il loro ruolo è fondamentale nella crescita di tutti i bambini, e purtroppo spesso molti si accorgono della loro importanza quando ormai è tardi, perché il nonno, si sa, solitamente è anche colui destinato a lasciarti prima di tutti.

Per fortuna sa invece quanto sia prezioso nonno Ron Lauren Blank, un’adolescente di Keller, nel Texas, che proprio da lui ha ricevuto, nel giorno del suo sedicesimo compleanno, uno dei regali più sorprendenti e commoventi della sua vita.

Il settantaduenne Ron Petrillo ha infatti donato alla nipote tre quaderni, scritti di suo pugno quando Lauren aveva dai due ai cinque anni, un vero e proprio diario quotidiano che raccontava tutte le loro giornate passate insieme, tutte le avventure vissute, le passeggiate, i luoghi visitati.

Fonte: twitter

Ciao Lauren. Sto iniziando a scrivere questo quaderno così magari un giorno potrai leggerlo e divertirti. Ci saranno le nostre storie, giorno per giorno.

Il diario comincia così, il 16 febbraio del 2003; Petrillo ha pensato a lungo al momento migliore per dare questo magnifico dono a Lauren, perché non voleva lasciarglielo come eredità, desiderava piuttosto leggere insieme a lei il ricordo di quelle bellissime giornate trascorse in compagnia l’uno dell’altra.

Avevo tre momenti in mente – dice nonno Ron – i 16 anni, i 21 e quando me ne sarei andato. Ma ho pensato che se volevo indirizzarla a essere una buona persona, gentile con il prossimo, dovevo consegnarlo il prima possibile. Così ho scelto il sedicesimo compleanno.

Anche la ragazza si è dimostrata felicissima all’idea di poter scorrere i tre quaderni assieme al nonno che così a lungo le ha fatto da baby sitter: in un post su Twitter, che ha ottenuto ben 600 mila mi piace e oltre 161 mila retweet, Lauren ha spiegato cosa aveva provato dopo aver ricevuto quel regalo davvero speciale.

Per tutti questi anni nessuno ha saputo che lui avesse scritto tutte queste pagine – ha detto la ragazza all’Huffington Post – lo ha tenuto segreto perfino a mia mamma. All’inizio non sono riuscita a piangere, ma poi sono stata travolta dalle emozioni e ho realizzato quanto tempo avesse perso per farlo. Mi ha davvero colpito. Mio nonno è stata una delle persone più influenti della mia vita.

Ciascuno di loro due conserva ricordi speciali di momenti diversi: Lauren, ad esempio, ricorda il “See Ya Game”, un gioco in cui il nonno doveva rincorrerla e acchiapparla, mentre Ron ricorda con piacere i negozi frequentati spesso insieme, o le visite allo zoo. Il diario, 185 pagine scritte nei ritagli di tempo libero, si è volontariamente interrotto quando Lauren aveva cinque anni, “Perché – spiega il nonno – volevo documentare il periodo in cui lei era ancora abbastanza piccola da stare tutti i giorni con me, fino a quando ha iniziato ad andare a scuola“.

Il gesto di questo nonno ci ha commosso davvero tanto, e ci ha fatto capire, una volta di più, quanto i nonni siano meravigliosi… chi ha ancora la fortuna di averli dovrebbe ricordarsi di dirglielo più spesso!