logo
Stai leggendo: Questa foto ha letteralmente cambiato la vita di quest’uomo. Ecco come

Questa foto ha letteralmente cambiato la vita di quest'uomo. Ecco come

Ecco la storia dell'ultraottantenne Fidencio che, con il suo carrettino dei ghiaccioli, ha commosso e mobilitato la rete.
Fonte: web
Fonte: web

Tutto è iniziato dalla condivisione di un’immagine via Facebook, scattata da un passante desideroso di fare qualcosa di concreto nei confronti di un anziano incontrato per caso. Si tratta di un venditore di ghiaccioli ottantanovenne, Fidenci Sanchez, che giorno dopo giorno spinge il suo carretto dei ghiaccioli Paletas Poncho lungo le strade di Little Village, il sobborgo ispanico di Chicago.

Joel Cervantes Macias, il passante in questione, ha sentito il bisogno di tendergli una mano e ha fatto da subito quello che ha potuto: acquistando una ventina di ghiaccioli e pagandoli 50 dollari. L’anziano gli ha raccontato che ogni giorno porta in giro un centinaio di ghiaccioli e – nei casi più fortunati di caldo torrido – riesce a stento a guadagnare poche decine di dollari.

Macias si è fatto raccontare qualcosa in più della sua lunga vita e quello che è venuto a scoprire gli ha stretto il cuore. Il gesto di fare scorta di ghiaccioli non gli è bastato, il ricordo di quell’uomo continuava a tornargli alla mente. Nel telefono aveva uno scatto rubato, il ritratto struggente di un vecchio che spingeva un carretto troppo pesante per lui.
La decisione di postare l’immagine su Facebook è stata seguita da più di 400 condivisioni in poche ore, ed è stato così che un contatto di Macias gli ha proposto di fare qualcosa di concretamente utile: aprire una campagna di crowdfunding dedicata a Sanchez e dargli così un aiuto economico. Inizialmente la campagna aveva un tetto di 3.000 dollari da raggiungere, ma la storia ha commosso il web e ne sono arrivati molti di più.

Rimasto solo con la moglie malata dopo la morte della figlia, che li accudiva con amore e li sosteneva economicamente, l’anziano ha dovuto ricominciare a vendere ghiaccioli per far fronte alle spese continue.

Quello che sembrava essere un gesto filantropico limitato a una cerchia di amici, è diventato nel giro di pochissimo tempo un fenomeno virale. Di Sanchez e del suo carretto ha parlato persino la televisione e la notizia si è diffusa anche via stampa. La campagna di crowdfunding ha coinvolto la generosità di persone da ogni parte del globo, desiderose di contribuire con quello che potevano.

Il risultato? Sono stati raccolti più di 300.000 dollari. Un traguardo non solo del tutto inatteso, ma assolutamente incredibile per Macias.
Fonte: webFonte: web

La famiglia Sanchez è stata travolta da un’ondata inaspettata di bene, un esempio bellissimo di come la Rete possa diventare un mezzo efficace e immediato per offrire aiuto e sostegno, in alcuni casi persino per salvare delle vite. Sanchez, finalmente, potrà parcheggiare il suo carretto e godere del tempo che gli resta accudendo la moglie malata, sebbene sembra che non abbia intenzione di smettere del tutto di lavorare. Dice che non ne sarebbe capace.

Una storia a lieto fine che, per una volta, vede protagonista il web nelle vesti dell’eroe e non del cattivo.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...