logo
Stai leggendo: Mila e Shiro Come Non li Avete Mai Visti: Scene Censurate e Tante Novità da Scoprire!

Mila e Shiro Come Non li Avete Mai Visti: Scene Censurate e Tante Novità da Scoprire!

Era il lontano 1984 quando Attacker YOU! venne trasmesso per la prima volta in Giappone. In Italia arrivò nel febbraio 1986, e la versione originale fu snaturata: censure, tagli e modifiche, spesso eccessivamente invasive...
Fonte: web
Fonte: web

Il 25 febbraio 2016, l’anime Mila e Shiro ha spento 30 candeline. Cartone animato molto amato dai bambini, in Giappone, venne trasmesso per la prima volta nel 1984 su Tv Tokyo. Il manga scritto in lingua originale -che tra l’altro presenta molte differenze con l’anime- venne inizialmente realizzato per un pubblico che va dai 13 ai 14 anni. In generale, in Europa e in particolar modo in Italia, Mila e Shiro, è stato rivisitato completamente, oscurando diverse scene considerate troppo spinte. È fondamentale ricordare che durante quegli anni, nel nostro Paese, la Rete TV Mediaset, acquistò i diritti d’autore del cartone animato giapponese, nel quale i due protagonisti si chiamano rispettivamente Yu e So.

L’anime fu oggetto di dissenso, in quanto risultò violento, ricco di scene di nudo e di inquadrature che ritraggono ragazze in lingerie, nonostante queste fossero prevalentemente ironiche. Mila e Shiro, come i famosi Lady Oscar, Piccoli Problemi di cuore, Sailor Moon e tanti altri, sono stati completamente stravolti dai manga originali per questioni legate al riadattamento televisivo. Ad esempio, nel manga giapponese, non esisteva la storia d’amore tra Mila e Shiro. Quest’ultimo era una semplice amico della protagonista che come lei giocava a pallavolo. E ancora… Siete a conoscenza del fatto che la mamma di Mila, Kyushi Tajima, nel fumetto è deceduta? Sceneggiatura completamente diversa per il cartone, nel quale la Signora Tajima, ex giocatrice di pallavolo e commentatrice sportiva, viene allontanata da suo marito che gli aveva imposto di scegliere tra la famiglia o la carriera. Altra Chicca: Sunny, il fratellino di Mila, nel manga -che tra l’altro è giunto in Italia solo nel 2003- non era presente. Mila, era figlia unica!

“Attacker YOU!” (questo il titolo originale) è zeppo di scene tagliate, frammenti modificati, che hanno snaturato completamente l’Anime originale. Stesso destino per altri cartoni animati di quegli anni, nei quali un bacio sembrava non arrivasse mai. Pudore o censura eccessiva? A voi la sentenza. Ecco una carrellata di alcune scene importanti che hanno subito modifiche o sono state eliminate:

1. Uno schiaffo a Papà Hazuki

Fonte: web
Fonte: web

Allo spettatore viene comunicato che Mila ha vissuto per anni con i nonni, lontana da suo padre che lavorava all’estero. Nel momento in cui il Signor Hazuki, fa ritorno a Tokio, esprime il desiderio che sia Yu che suo fratello adottivo Sunny (figlio di una coppia di amici deceduti in un incidente) ritornino a vivere con lui per ricongiungere il nucleo familiare. Nella versione italiana, la cosa va a buon fine mentre nell’episodio originale, esplode un forte conflitto tra il padre e Mila che è convinta che suo fratello Sunny, sia il frutto di un’avventura fuori continente. Arrabbiata come non mai, nell’anime giapponese, Yu, dà uno schiaffo a suo padre, pentendosi immediatamente del gesto compiuto. 

2. Mila nuda

Fonte: web
Fonte: web

Nel primo episodio, sono stati censurati 3 secondi. Nella versione originale, si intravede Mila a seno nudo, dopo aver fatto la doccia. Per sbaglio, il telo che indossa per asciugarsi, le cade di dosso.  In Italia, l’immagine è stata censurata per avvicinare il cartone ad un pubblico ancora più giovane.

3. Daimon schiaffeggia Nami

Fonte: web
Fonte: web

Ve lo ricordate Mister Daimon? Vi svelo un altro segreto…nel manga giapponese, Daimon, ha un ruolo secondario. Infatti, il violentissimo allenatore presente nell’anime per ben 58 episodi, nel fumetto esce di scena, non appena Mila va alle scuole superiori.

Durante una puntata italiana, la sua ira viene adombrata. Daimon schiaffeggia sì Nami, ma senza evidenti ripercussioni fisiche. In realtà, la ragazza viene colpita così forte al tal punto che dalla bocca le fuoriesce del sangue.  

4. Mila sotto la doccia

Fonte: web
Fonte: web

L’anime che per lo più si sviluppa intorno ai campi di pallavolo, nella versione originale mette in evidenza numerose scene che ritraggono Mila e le sue compagne, nei momenti d’intimità. In particolar modo, vengono messi in evidenza i momenti di relax post partita, nei quali le giovani ragazze fanno la doccia. Ovviamente non mancano i momenti nei quali, la protagonista mostra il suo corpo nudo agli spettatori giapponesi.

5. Yu scappa in bagno

Mila e Shiro come non li avete mai visti: scene censurate e tante novità da scoprire!
Fonte: web

Yu  scappa dall’aula perché non riesce più a trattenere la pipì. Data la fretta si dirige nel bagno dei maschi, dal quale escono due ragazzi che si stanno tirando su i pantaloni. Poco dopo Mila esce molto soddisfatta e rilassata. Cos’è successo? Semplice! La ragazza, ha fatto uscire dalla toilette i suoi compagni di scuola che stavano facendo pipì. La scena, a mio parere, per come viene realizzata, è molto ironica. Nonostante ciò, l’Italia ha preferito modificare il tutto, in quanto potrebbe risultare immorale che un’adolescente entri nel bagno dei maschietti. 

6. Mila che fa il bagno con un’amica

Mila e Shiro come non li avete mai visti: scene censurate e tante novità da scoprire!
Fonte: web

Nella versione originale giapponese, come abbiamo già detto sono presenti molte scene nelle quali le protagoniste della squadra di pallone, vengono ritratte nude o quasi. Questa è una di quelle scena che l’Italia decide categoricamente di censurare, perché ritenuta troppo spinta a livello sessuale. Inoltre, la scena ritrae un momento intimo delle due compagne di sport che secondo alcuni, avrebbe potuto richiamare una relazione lesbica. 

7. Mila e Ecko

Fonte: web
Fonte: web

Yu ha avuto una grave distorsione. L’unica opportunità che ha per ritornare in campo è curarsi. Come ben sappiamo però, la protagonista non è assolutamente intenzionata a seguire i buoni consigli. Per questo motivo, la figlia del medico che segue meticolosamente Mila, ossia Ecko, la pressa, a fin di bene. La giovane Ecko, infatti, a causa di un infortunio che ha deliberatamente trascurato, ha dovuto abbandonare il suo sogno. La scena si snoda attorno alle protagoniste completamente nude che chiacchierano alle terme. In Italia le sequenze sono state modificate in modo drastico.  

8. Mila e il suo Shiro

Fonte: web
Fonte: web

Mila, vorrebbe che il suo Shiro la baciasse e la abbracciasse più forte che mai. Che c’è di male? Ovviamente in Italia ciò non è lecito, perché, diciamocela tutta, “da cosa nasce cosa”. Quindi meglio tagliare la testa al toro e lasciare sospeso eternamente il fatidico bacio tra i due giocatori. Della serie: “chi vivrà vedrà”. 

9. Mister Mitamura sogna Mila

Fonte: web
Fonte: web

L’affascinante Mister Mitamura fa un sogno erotico, nel quale Mila lo abbraccia e lo bacia. Nella versione italiana traspare che il ragazzo si sveglia nel momento in cui Yu sta per dargli un bacio. Nella versione giapponese, la scena originale è molto più spinta. Per questo motivo, Mitaruma si sveglia in un bagno di sudore.

10. Mila chiacchiera sotto la doccia con una compagna di pallavolo

Fonte: web
Fonte: web

Continuano le misure restrittive da parte di Mediaset che puntualmente decide di tagliare le scene perché ritenute “fuori dalla portata dei bambini”. Attenzione però, questa volta hanno davvero esagerato. Nella versione originale, si comprende che Mila stia chiacchierando sotto la doccia con un’amica che finalmente è tornata a giocare a pallavolo. La stessa, con un’asciugamano avvolto intorno al corpo, esce dalla doccia e si specchia. In Italia, di questa scena, è rimasto grossomodo solo il dialogo tra le due. Al posto della sequenza di cui abbiamo parlato prima, è stata usata un’immagine fissa per alcuni secondi.

Rating: 4.7/5. Su un totale di 3 voti.
Attendere prego...