diredonna network
logo
Stai leggendo: Tribunale Conferma Che Non Esiste Nessun Legame tra Vaccino e Autismo

I genitori vogliono continuare la battaglia. Il giudice: "Stop alle cure, deve morire con dignità"

"Buon viaggio piccola Aliena": l'addio di Laura Pausini alla nipotina di 3 anni

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Figlia mia, sopravvivo solo per darti giustizia". Parla la mamma di Tiziana Cantone

A terra con 32 coltellate. "Ho sposato l'uomo che mi ha salvata dall'ex violento"

Charli, la modella mostra la cellulite: "Non me ne vergogno"

Oroscopo dal 13 al 19 aprile - Come sopravvivere alle stelle

Occhi al cielo: arrivano la luna rosa e la cometa verde

Omicidio di identità: "Sfregiare con l'acido è uccidere"

Come Mowgli: la vera storia della bimba allevata dalle scimmie nella foresta

Tribunale Conferma Che Non Esiste Nessun Legame tra Vaccino e Autismo

Una sentenza conferma che non esiste nessun legame tra vaccini e autismo. Perchè questa credenza è dura a morire? La parola alla scienza.
(foto: Web)

Medici e studiosi lo ripetevano da tempo e ora anche il tribunale conferma che vaccino e autismo non sono correlati.
Nel 2012, il tribunale di Rimini condannava il Ministero della Salute a risarcire la famiglia di un bambino che aveva fatto la vaccinazione Mpr e a cui, poco dopo, era stata diagnosticata una forma di autismo.
Una sentenza pericolosa per tutti i medici e gli scienziati che per anni hanno dovuto combattere contro la pubblicazione scientifica fraudolenta del 1998 in cui Andrew Wakefield sosteneva la correlazione tra il vaccino trivalente MPR (morbillo, parotite, rosolia) e la comparsa di autismo e malattie intestinali.
Una vera e propria truffa, da tempo riconosciuta, ma dura a morire nella mentalità delle persone.

La Corte d’appello di Bologna ha però ribaltato la sentenza di Rimini ribadendo che non esiste nessuna correlazione tra somministrazione del vaccino e diagnosi di autismo.

“Nella storia clinica del bambino non c’è un’oggettiva correlazione temporale tra la progressiva comparsa dei disturbi della sfera autistica e il vaccino Mpr, vi è solo il fatto che i due eventi avvengano uno prima e uno dopo, ma come dimostrato, ciò non è sufficiente a mettere in relazione i due eventi”.