diredonna network
logo
Stai leggendo: Liz, Una Vita Rovinata Dall’Ossessione Per Gli Smartphone

Dipendenza da smartphone? Ecco il cellulare che fa solo due cose

Hater, l'app che ti fa incontrare le persone che odiano le cose che detesti anche tu

Cassidy, violentata a 13 anni suicida a 15: in questa lettera il suo ultimo desiderio

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Violentata a 7 anni dal compagno della madre. Il processo dura 20 e l'accusa cade in prescrizione

Le ceneri dei defunti diventano vinili per dare ancora "voce" ai morti

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Liz, Una Vita Rovinata Dall'Ossessione Per Gli Smartphone

La storia di Liz fa riflettere. Si pensa sempre, erroneamente, "Tanto a me non succederà nulla di grave". Eppure basta un attimo di distrazione affinché la vita cambi completamente e per sempre.
(foto: Web)

Una storia che va condivisa.
Che avremmo sperato di non raccontare mai, ma ora che è successa è giusto che venga diffusa per sensibilizzare sul tema della guida sicura e soprattutto spaventare sull’utilizzo esagerato degli smartphone.

Perchè la storia di Liz insegna che per rimanere connessa al mondo virtuale un secondo in più, si è ritrovata completamente sola e con il viso deturpato.

Una vita rovinata per un sms.

(Liz prima dell'incidente- foto: Web)

Liz Marks, 20 anni, è la prima che ci tiene a raccontare la sua storia affinché possa essere d’aiuto ad altre persone ed evitare che altre vite vengano rovinate come la sua.

Liz era al volante e per rispondere immediatamente ad un sms si è schiantata contro un muro.

Nell’immediato è accorda un’ambulanza che l’ha trasportata in ospedale dove i medici sono riusciti a salvarle la vita ma non la vista.

La giovane ha perso un occhio, dove ora ha una profonda cicatrice e quando le è stato chiesto come avesse potuto fare un incidente da sola, ha subito ammesso le sue colpe: “Stavo scrivendo un sms”

Liz ha sempre pensato che non fosse giusto, ma erroneamente era anche convinta, come la maggior parte di noi, che sicuramente a lei non sarebbe mai successo nulla di grave.

Oggi però, Liz a soli 20 anni ha il volto sfigurato e vede solo da un occhio.

Lei era la reginetta della scuola, la più popolare e ora si ritrova sfigurata e spesso molto sola.

Nel tentativo di sensibilizzare i coetanei a lasciar stare gli smartphone almeno alla guida, la giovane Liz ha aperto una pagina facebook e raccontato a tutti la sua storia.

Pensateci due volte, anche tre.

Poi fermatevi in un parcheggio se proprio l’sms è urgente, ma non rischiate, mai.