diredonna network
logo
Stai leggendo: 3 Ragazze Contro Victoria’s Secret: “Quella Non È La Perfezione”

Legge choc: "I medici possono mentire alle madri per evitare gli aborti"

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

"Ha detto basta ma non ha urlato": quindi non è violenza sessuale

Luke Perry: "Ho una lesione precancerosa al colon. Fate lo screening"

"6 motivi per scegliere una fidanzata dell'est": è polemica per la lista di Rai1

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Per la serie orrori fashion: arrivano i Clear Knee Mom Jeans

La vita in Nord Corea: "A 9 anni ho visto giustiziare una donna per aver visto un film di Hollywood"

"Questa è mia figlia poco prima di morire": il disperato gesto di un padre contro il bullismo

Perdono i genitori in una settimana: il mondo si mobilita per pagare il mutuo ai tre fratelli

3 Ragazze Contro Victoria's Secret: "Quella Non È La Perfezione"

3 studentesse decidono di aprire una petizione online contro Victoria's Secret e la sua ultima campagna pubblicitaria. Ecco cos'è accaduto.
(foto: Web)

Corpi Perfetti. Corpi troppo magri e in qualche caso anche aiutati da un ritocchino di chirurgia.

Per carità, lungi da noi dire che le modelle di Victoria’s Secret non siano bellissime, sono chiamate “angeli” non a caso, ma eleggerle eroine del “corpo perfetto” anche a noi pare un po’ troppo.

Semplicemente perchè la vita vera non è quella patinata della pubblicità.

Tre ragazze inglesi di Leeds hanno deciso, dopo aver visto gli ultimi cartelloni promozionali della casa di intimo, di lanciare una petizione online contro Victoria’s Secret e i suoi standard poco reali.

Un ideale che illude le giovani e distrugge il loro immaginario.

Sott’accusa, in particolar modo, la campagna per il reggiseno “Body”.

(foto: Web)

Sul cartellone pubblicitario le ragazze di Victoria’s Secret posano accompagnate dalla scritta “The perfect Body”, ed è proprio quello slogan che ha mandato su tutte le furie e ha fatto riflettere Frances Black, Gabriella Kountourides e Laura Ferris.

Nel testo della petizione lanciata sul sito Change, si spiega come il corpo delle persone che vivono normalmente la loro quotidianità per forza di cose sia molto, molto diverso da quello delle modelle ritratte nella foto.

È l’utilizzo della parola “Perfetto” che spaventa le ragazze e le indigna a tal punto da creare una petizione da presentare a Victoria’s Secret.

Il loro obbiettivo è quello di ritirare la campagna pubblicitaria e fare in modo che la casa di moda si scusi con le clienti.

“Chiediamo che le parole della campagna per il reggiseno Body vengano cambiate e che ne vengano scelte altre che non promuovono standard di bellezza poco realistici e poco salutari”.

Questa la foto che accompagna la loro petizione.

Che ne dite, siete tutti d’accordo?!

(foto: Web)