diredonna network
logo
Stai leggendo: Patente Ritirata A Vita: Tutto Sul Nuovo Codice Della Strada 2014

La maledizione della lotteria: "Ero più felice prima di vincere al Gratta e Vinci"

Svelate le date di uscita di Frozen 2 e Il Re Leone live action

Oroscopo dal 27 aprile al 3 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Il mio ragazzo ha un tumore al cervello. Dovrei sposarlo?"

Stealthing, il pericoloso "trend" sessuale dello stupro "invisibile": "Sono stata violentata senza accorgermene"

I genitori vogliono continuare la battaglia. Il giudice: "Stop alle cure, deve morire con dignità"

"Buon viaggio piccola Aliena": l'addio di Laura Pausini alla nipotina di 3 anni

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Figlia mia, sopravvivo solo per darti giustizia". Parla la mamma di Tiziana Cantone

A terra con 32 coltellate. "Ho sposato l'uomo che mi ha salvata dall'ex violento"

Patente Ritirata A Vita: Tutto Sul Nuovo Codice Della Strada 2014

Novità per chi guida: cambi di limiti, multe più salate e soprattutto l'introduzione al ritiro della patente a vita!
(foto: Web)

Nuove riforme per il Codice della Strada.

La Camera dei Deputati ha infatti approvato pochi giorni fa il disegno di legge sull’ergastolo della patente.

Prima di tutto si avrà l’introduzione del reato per omicidio stradale, la patente potrà essere ritirata a vita e sarà possibile circolare in autostrada con motocicli superiori ai 120cc di cilindrata.

La patente revocata a vita fa molto discutere: questo avverrà in caso di omicidio colposo effettuato dal conducente alla guida con un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l o sotto l’effetto di stupefacenti.

La delega prevede quindi anche la possibilità di introdurre nel codice penale, con una opportuna modifica, la fattispecie dell’omicidio commesso con violazione delle norme sulla circolazione stradale come necessariamente doloso e non colposo, in particolare se commesso da soggetti alla guida ubriachi o sotto l’effetto di stupefacenti.

Inoltre in autostrada sarà possibile circolare anche con motocicli con una cilindrata superiore ai 120cc, guidati però solo da maggiorenni.

I punti della patente verranno decurtati anche ai soggetti minorenni per le infrazioni a bordo dei ciclomotori, e non solo ai maggiorenni come accade oggi.

Un’altra novità è quella di ridurre il limite in prossimità delle aree urbane a 30km/h, non più 50; le bici godranno di una maggiore sicurezza e il 15% minimo delle multe andranno a fondo per l’intensificazione dei controlli stradali.

Molte altre novità in arrivo, anche se la decisione sembra ormai certa.