diredonna network
logo
Stai leggendo: Vladimir Luxuria arrestata dalla polizia a Sochi

Legge choc: "I medici possono mentire alle madri per evitare gli aborti"

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

"Ha detto basta ma non ha urlato": quindi non è violenza sessuale

Luke Perry: "Ho una lesione precancerosa al colon. Fate lo screening"

"6 motivi per scegliere una fidanzata dell'est": è polemica per la lista di Rai1

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

La vita in Nord Corea: "A 9 anni ho visto giustiziare una donna per aver visto un film di Hollywood"

"Questa è mia figlia poco prima di morire": il disperato gesto di un padre contro il bullismo

Perdono i genitori in una settimana: il mondo si mobilita per pagare il mutuo ai tre fratelli

"Lui, il grande fotografo, che mi fotografava bambina e mi stuprava"

Vladimir Luxuria arrestata dalla polizia a Sochi

L'ex parlamentare è stata arrestata a Sochi mentre assisteva ad una partita di hockey esponendo la bandiera arcobaleno con la scritta "Gay è ok".
Vladimir Luxuria fermata dalla polizia a Sochi

 

Lavo Romani, presidente dell’Arcigay-Associazione Lgbt italiana ha confermato: “Vladimir Luxuria e’ stata fermata a Sochi mentre portava una bandiera arcobaleno con scritto in russo “e’ ok essere gay'”

L’ex parlamentare stava infatti preparando un servizio per il programma Le Iene e assisteva alle gare delle Olimpiadi a Sochi come conferma il tweet della stessa Luxuria:

“Sono a Sochi! Saluti con i colori della rainbow, alla faccia di Putin!”

Vladimir Luxuria fermata dalla polizia a Sochi

Da quanto risulta pare essere stata arrestata dalla polizia russa e messa in stato di fermo.

Romani continua la sua dichiarazione dicendo: ”Il suo fermo conferma che la legge contro la propaganda gay e’ una legge infame, non c’e’ alcun motivo per non esporre una bandiera rainbow con la scritta ‘essere gay va bene”’

Lo staff del ministro degli esteri Emma Bonino ha affermato che l’Unità di crisi è già attiva per risolvere la situazione di fermo di Vladimir Luxuria.

Secondo quanto previsto dalla convenzione di Vienna, le autorità russe hanno 24 ore per comunicare un eventuale arresto di un cittadino straniero ma al momento nessuna comunicazione è stata fatta.

Stiamo a vedere cosa succede …