diredonna network
logo
Stai leggendo: Arriva l’App per segnalare le auto che ingombrano il passaggio

Siate vere! È solo questione di prospettiva: parola di fitness blogger!

Johanna, la donna che non può abbracciare nessuno... nemmeno suo marito

Arriva il maglione per i giorni da "lasciatemi in pace!"

Il Titanic non affondò a causa dell'iceberg: ecco la nuova tesi e le prove

6 modi per riciclare i leggings che non portiamo più

Essere pagate per viaggiare: come si diventa Hotel Tester e quanto si guadagna

Oroscopo dal 19 al 25 gennaio 2017- Come sopravvivere alle stelle

Chiara Ferragni è incinta! Lo scherzo di Fedez alla "suocera" in un video

Sesso anale, la dottoressa De Mari: "Si pratica nelle iniziazioni sataniche. L'omosessualità non esiste"

"Sono grassa, ma mi vedo bella": da Victoria's Secret alla maternità, la sfida agli standard della modella plus size

Arriva l'App per segnalare le auto che ingombrano il passaggio

Arriva un'app per sopravvivere al traffico e ad automobilisti indisciplinati.
(foto:Web)

Quante volte siete rimasti fermi, magari suonando animatamente il clacson, perchè un auto ingombrava il vostro passaggio?!
Da oggi, niente più scene isteriche e urla: arriva un’app in aiuto per spostare le automobili “maleducate”.

L’italiano Fabrizio Masili, probabilmente di Milano o zone limitrofe (ndr), ha creato l’applicazione per smartphone che permette di contattare il proprietario del veicolo ingombrante, semplicemente segnalando la sua targa.
Inserendo la targa e selezionando una delle frasi standard che descrive la casistica, immediatamente ci si metterà in contatto con l’automobilista indisciplinato. In questo modo verrà rispettata la privacy del proprietario e il veicolo sarà rimosso nel minor tempo possibile.

Nessuna multa o segnalazione per il proprietario del veicolo che sarà contattato privatamente ed eviterà rimozioni del veicolo o provvedimenti di altro tipo limitandosi a rimuovere l’ingombro.
Ovviamente l’app è valida per ogni mezzo dotato di targa e può diventare davvero utile per una convivenza civile anche durante le ore di punta.