diredonna network
logo
Stai leggendo: Papa Francesco: “Da giovane ho fatto il buttafuori in discoteca”

La maledizione della lotteria: "Ero più felice prima di vincere al Gratta e Vinci"

Svelate le date di uscita di Frozen 2 e Il Re Leone live action

Oroscopo dal 27 aprile al 3 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Il mio ragazzo ha un tumore al cervello. Dovrei sposarlo?"

Stealthing, il pericoloso "trend" sessuale dello stupro "invisibile": "Sono stata violentata senza accorgermene"

I genitori vogliono continuare la battaglia. Il giudice: "Stop alle cure, deve morire con dignità"

"Buon viaggio piccola Aliena": l'addio di Laura Pausini alla nipotina di 3 anni

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Figlia mia, sopravvivo solo per darti giustizia". Parla la mamma di Tiziana Cantone

A terra con 32 coltellate. "Ho sposato l'uomo che mi ha salvata dall'ex violento"

Papa Francesco: "Da giovane ho fatto il buttafuori in discoteca"

Papa Francesco si racconta ai giovani: "Per vivere ho fatto il buttafuori in discoteca"
(Foto:LaPresse)

Giorno dopo giorno si conoscono nuovi retroscena della vita di Papa Francesco. Si sa che ha lavorato come uomo delle pulizie e per sopravvivere e studiare ha svolto altri umili mestieri, ma ora racconta di essere stato anche buttafuori in una discoteca.
Papa Francesco l’ha confessato ai fedeli durante un incontro nella chiesa di San Cirillo di Alessandria, un quartiere popolare di Roma.
Secondo l’Osservatore Romano, il Papa si è intrattenuto a chiacchierare con i fedeli sia prima che dopo la messa, e ha spiegato ai giovani di aver fatto diversi lavori, dall’insegnante di letteratura al buttafuori nelle discoteche, e tutto è stato fondamentale per il suo cammino di fede.

Bergoglio ha confessato di aver capito la sua vocazione dopo la confessione con un prete sconosciuto e che quello che spera è di avere la grazia della semplicità come San Francesco di Assisi.
Papa Francesco ha inoltre ricordato che è molto importante non parlare male degli altri, un brutto vizio, secondo lui, che hanno anche diversi sacerdoti.