diredonna network
logo
Stai leggendo: Funari, tomba abbandonata a 5 anni dalla morte

La risposta di Meghan a chi le chiede se sposerà il principe Harry

"Jennifer, perdonami": Brad Pitt chiede scusa alla Aniston

Adam Levine, la dichiarazione d'amore alla moglie tatuata sulla pelle

"Sembri un Trans, ti sei rifatta il c...". Nina Moric rinviata a giudizio per gli insulti a Belen

Batteri fecali nel ghiaccio dei drink da Costa, Caffè Nero e Starbucks

Cacciata dalla piscina per il costume che indossa, il fidanzato si sfoga su Facebook

"Cosa mi ha insegnato il suicidio di mia mamma"

Da Chiara Ferragni a Mila Kunis: brutta bestia l'invidia dei frustrati

"Non ci porterete via la libertà": la lezione di Ariana Grande e dei ragazzi d'oggi

Oggi Marco avrebbe compiuto gli anni: le toccanti parole di papà Gianni

Funari, tomba abbandonata a 5 anni dalla morte

La tomba di Gianfranco Funari è abbandonata e arriva un messaggio all'ex moglie.Lei si difende in un'intervista per il settimanale Oggi.
(foto:Web)
(foto:Oggi)

Gianfranco Funari è morto il 12 luglio del 2008.
Dopo 5 anni la sua tomba è abbandonata. Ci sono due foto e un santino, ma per il resto il loculo è in pessime condizioni e qualcuno ha quindi deciso di lasciare un messaggio alla vedova del noto conduttore: “Moglie vergognati”
Il settimanale Oggi ha fatto questa scoperta e ha pubblicato le immagini riprese settimana scorsa.
La vedova, Morena Zapparoli, si difende:
“Non è stato ancora raggiunto un accordo sull’eredità e sulla divisione delle spese con Carlotta, la figlia di Gianfranco… Ci sono spese da affrontare e io non mi vergogno a dire che la mia situazione economica non è florida. Non c’è nessuna ricca eredità da spartire, come qualcuno magari pensa. Ci sono solo la casa di Boissano, in Liguria, la sua vecchia Jaguar, qualche mobile, qualche quadro” una scusa che però non giustifica il suo comportamento disinteressato.

“Se le questioni ereditarie andranno ancora per le lunghe, anticiperò io le spese dell’iscrizione sulla lapide” promette però a Oggi Morena. E cerca di spiegare: “Dopo la scomparsa di Gianfranco, andavo al cimitero tutte le settimane e gli portavo i fiori freschi. Io mi sento la coscienza pulita, non mi importa se qualcuno mi dice di vergognarmi… E non temo di perdere la pensione di reversibilità di Gianfranco, che, tra l’altro, non è affatto ricca. Io prendo poco più di 300 euro al mese, visto che una quota spettava anche alla prima moglie”.