diredonna network
logo
Stai leggendo: Perché le camicie da uomo hanno i bottoni a destra e quelle delle donne a sinistra?

La scienza ha definito il numero massimo di ore lavoro al giorno per essere produttivi

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

H&M primavera/estate 2017: scoprite con noi la nuova collezione!

Il Paese più felice del mondo non è più la Danimarca? E l'Italia a che posto è?

Disegna il tuo papà!? Il risultato è sorprendente (e dolcissimo)

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Per la serie orrori fashion: arrivano i Clear Knee Mom Jeans

Divorziano dopo 19 anni: lui le invia questi fiori con questo biglietto

Dal satanismo al sesso: la bufala dei messaggi subliminali di Art Attack

Povera Italia: se la maestra di "itaGLIano" non sa l'italiano

Perché le camicie da uomo hanno i bottoni a destra e quelle delle donne a sinistra?

Perché le abbottonature delle camicie cambiano tra uomo e donna? Le origini sono storiche e ci sono diverse teorie che spiegano i bottoni a destra negli uomini e a sinistra nelle donne
Perché le camicie da uomo hanno i bottoni a destra e quelle delle donne a sinistra?

Forse non ci avete mai fatto caso. Forse, appena svegli, non avete neanche voglia di pensarci. Ma vi diremo una grande verità: i bottoni sulle camicie da uomo sono dal lato opposto di quelli sulle camicie da donna.

Non si tratta – lo premettiamo – di un problema grave o di una questione spinosa che sconvolgerà la vita di qualcuno. E neanche di un’indisponente discriminazione di genere. Parliamo solo dell’origine di una curiosa tradizione su cui forse non tutti si sono mai soffermati. Anzi, diciamolo chiaramente, ci sono molte persone che non ci avranno neanche mai fatto caso! Voi l’avevate notato?

E, dopo gli estrosi modi di trasformare una camicia in nuovi oggetti fashion, ecco la questione da analizzare: l’abbottonatura per gli uomini si trova a destra mentre quella femminile a sinistra. Perché questa disuguaglianza? Si tratta di un’abitudine dalle origini oscure, un’usanza che si è tramandata storicamente o un’altra dimostrazione di differenziazione maschilista tra i sessi?

Il quesito trova una risposta storica. Ma i bottoni quando fanno la loro prima apparizione?

I bottoni erano presenti fin dalla preistoria per chiudere i mantelli. Poi si diffondono massivamente in Europa durante il Medioevo. Ne troviamo traccia nel poema “La Chanson de Roland” dove vengono nominati come oggetti piccoli e senza valore. Nei secoli successivi si diffonde la tendenza a realizzarli di materiali preziosi: oro, argento, madreperla, che hanno fatto la fortuna dei ricchi mercanti che commerciavano importando ed esportando bottoni sulle grandi navi. La diffusione ebbe una seconda ondata a metà ‘700, quando cominciarono a contraddistinguere le giubbe e le uniformi. Il bottone, da simbolo di riconoscimento e appartenenza a una nazione, diventò poi, nel corso della modernità del Novecento, un accessorio modaiolo.

L’origine dell’abbottonatura diversa tra uomini e donne risale invece al 1800. Al’epoca post-trasformazioni della rivoluzione industriale bi ottoni dilagarono anche nel guardaroba femminile oltre che in quello tradizionalmente maschile. L’abbottonatura delle donne fu stabilita a sinistra per distinguere i loro capi da quelli degli uomini. La questione, piuttosto controversa, ha persino un nome: il Differenziale del Bottone.
E sul posizionamento a destra e a sinistra delle file di bottoni ci sono diverse teorie.

1.Gli uomini, le armi, le spada

Perché le camicie da uomo hanno i bottoni a destra e quelle delle donne a sinistra?

La prima è relativa agli uomini che anticamente erano di default dei guerrieri. I soldati erano abituati a impugnare la spada con la destra. Proprio per questo è possibile pensare che allacciare i bottoni a sinistra fosse più comodo. Dato che un combattente doveva essere veloce e scattante, era normale che nei secoli antichi non si potesse perdere tempo ad allacciare le vesti con una mano che era abituata a stringere una spada.

2.Gli uomini e le armature

Perché le camicie da uomo hanno i bottoni a destra e quelle delle donne a sinistra?

Nei tempi antichi, l’armatura era costruita da una corazza che scorreva solitamente da sinistra a destra. Un movimento che può essersi perpetrato nei secoli fino a permanere nella modalità di abbottonatura delle camicie.

3.I cavalli

Perché le camicie da uomo hanno i bottoni a destra e quelle delle donne a sinistra?

Una possibile spiegazione che riguarda le donne e la loro abbottonatura. Essendo abituato il gentil sesso a cavalcare alla amazzone, i bottoni a destra limitavano la possibilità che il vento penetrasse nella camicia o nella veste, scoprendo qualche parte del corpo.

4.I neonati

Fonte: Chicco

Le donne sono abituate a tenere in braccio i figli piccoli con il sinistro, in modo tale che la mano destra sia libera di compiere altre faccende. Sarebbe così molto più semplice slacciare i bottoni sulla fila sinistra, all’occorrenza, per allattare i bambini.

5.Le dame di compagnia

Perché le camicie da uomo hanno i bottoni a destra e quelle delle donne a sinistra?

Ecco la spiegazione considerata più accreditata. Le donne, soprattutto quelle più benestanti, non si vestivano da sole ma venivano aiutate da un numero variabile di cameriere, assistenti, dame di compagnia. Ed ecco che, probabilmente, l’abbottonatura a sinistra si spiega col fatto che la maggior parte di queste “assistenti” erano destrorse e quindi, in questo modo, facilitate ad aiutare le signore.

E voi cosa ne pensate? Avevate mai fatto caso a questa differenza?