diredonna network
logo
Stai leggendo: 94anni e sfrattata dalla casa di riposo perchè non pagava la retta.

Luke Perry: "Ho una lesione precancerosa al colon. Fate lo screening"

"6 motivi per scegliere una fidanzata dell'est": è polemica per la lista di Rai1

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

La vita in Nord Corea: "A 9 anni ho visto giustiziare una donna per aver visto un film di Hollywood"

"Questa è mia figlia poco prima di morire": il disperato gesto di un padre contro il bullismo

Perdono i genitori in una settimana: il mondo si mobilita per pagare il mutuo ai tre fratelli

"Lui, il grande fotografo, che mi fotografava bambina e mi stuprava"

Rivoluzione IKEA: dite addio alle viti e alla mitica brugola. I mobili si montano così

Oroscopo dal 9 al 15 marzo - Come sopravvivere alle stelle

"Vorresti sposare mio marito?": la toccante lettera di Amy, prima di morire di cancro

94anni e sfrattata dalla casa di riposo perchè non pagava la retta.

Anziana signora viene cacciata dalla casa di riposo perchè non riusciva a pagare la retta.Indignazione della popolazione verso la struttura e i figli.

Succede in Francia e cresce l’indignazione per questa Europa che sta, non troppo lentamente, morendo.

Un’anziana signora di 94anni è stata cacciata dalla casa di riposo perchè, con la sua pensione minima, non riusciva a pagare la retta. A peggiorare la situazione, il disinteresse totale dei figli che non si sono mai preoccupati di saldare il conto. L’arretrato ammontava a 40.000 euro.

Poco prima delle feste, la donna è stata sfrattata e portata in un ospedale a sud di Parigi, dove lavora uno dei due figli. Fortunatamente il direttore dell’ospedale ha assicurato che, almeno per un check-up completo, la signora potrà rimanere nella struttura. Una persona fragile e non indipendente lasciata senza un tetto nei mesi più freddi dell’anno. Una violazione del diritto della dignità umana, come spiega Delaunay, ministro francese per gli Anziani.

Uno dei responsabili della casa di riposo si è scusato, ammettendo la colpa di esser venuto a meno al dovere morale.