diredonna network
logo
Stai leggendo: Naomi Campbell aggredita a Parigi: ora sulla sedia a rotelle

La lezione di Peter, amputato fa acroyoga con la protesi

Il cantante ferma il concerto per difendere una ragazza dalle molestie: "È disgustoso"

"Tu rimani un povero handicappato e ne sono contento": il cartello shock

Quando l'arcobaleno è rosa: la spiegazione del fenomeno

Cynthia Nixon come "Miranda": da Sex & The City alla politica

Look da fata dai capelli turchini per Rihanna

Il papà denuncia la mamma no-vax: la parola passa al tribunale

"Mangia, sei anoressica": Alessia Marcuzzi risponde alle critiche su Instagram

Il messaggio di Emma per l'amica Stefy, la mamma di Bea

Scuola: al via i Licei brevi, 4 anni invece di 5

Naomi Campbell aggredita a Parigi: ora sulla sedia a rotelle

Aggredita e derubata Naomi Campbell si trova ora sulla sedia a rotelle dopo un intervento delicato alle ginocchia.

Il karma non guarda in faccia nessuno, nemmeno la venere nera. Sia chiaro, non voglio fare dell’ironia, ma è qui scritto. Nero su bianco. Conosciuta oltre che per essere una delle top model più belle, pagate e famose al mondo, anche per il suo carattere burrascoso e violento, Naomi Campbell questa volta non le ha date ma le ha prese.  

Aggredita per derubarla e in seguito malmenata, la venere riporta gravi traumi, un legamento del ginocchio lacerato e ha tempestivamente subito un intervento che la vedrà costretta all’uso della sedia a rotelle per parecchio tempo. L’aggressione risale a più di un mese fa, ma solo oggi il New York Post l’ha resa pubblica. Un uomo ha pedinato per lungo tempo la top model e con un complice ha colto di sorpresa Naomi mentre stava salendo su un taxi. Una caduta violentissima che ha spezzato le gambe della Campbell lacerandone i legamenti al ginocchio. L’attuale fidanzato (Vladimir Doronin) ha immediatamente chiamato i soccorsi e l’ha trasportata con il suo jet privato in Colorado per farla visitare e operare dal miglior chirurgo ortopedico al mondo: il prof. J.Richard Steadman.

Per ora le notizie si fermano qui.