diredonna network
logo
Stai leggendo: Naomi Campbell aggredita a Parigi: ora sulla sedia a rotelle

"Non ci porterete via la libertà": la lezione di Ariana Grande e dei ragazzi d'oggi

Oggi Marco avrebbe compiuto gli anni: le toccanti parole di papà Gianni

Amazon Wardrobe: scegli, prova a casa gratuitamente, poi decidi se comprare

Creazioni in fimo: 3 idee facili, super carine e come realizzarle

Pronte a comprare i mobili Ikea su Amazon?

Internata in una clinica psichiatrica per impedirle di abortire: la drammatica storia di questa ragazza

Maturità 2017: ecco tutte le tracce della prima prova

Sexting, quella "prova d'amore" che può costare la vita

"Perché mi dice che le faccio schifo?": la risposta di Sergio Sylvestre contro gli haters

Jovanotti e la lettera di Pif: "Mi fa schifo chi se ne sbatte dei disabili"

Naomi Campbell aggredita a Parigi: ora sulla sedia a rotelle

Aggredita e derubata Naomi Campbell si trova ora sulla sedia a rotelle dopo un intervento delicato alle ginocchia.

Il karma non guarda in faccia nessuno, nemmeno la venere nera. Sia chiaro, non voglio fare dell’ironia, ma è qui scritto. Nero su bianco. Conosciuta oltre che per essere una delle top model più belle, pagate e famose al mondo, anche per il suo carattere burrascoso e violento, Naomi Campbell questa volta non le ha date ma le ha prese.  

Aggredita per derubarla e in seguito malmenata, la venere riporta gravi traumi, un legamento del ginocchio lacerato e ha tempestivamente subito un intervento che la vedrà costretta all’uso della sedia a rotelle per parecchio tempo. L’aggressione risale a più di un mese fa, ma solo oggi il New York Post l’ha resa pubblica. Un uomo ha pedinato per lungo tempo la top model e con un complice ha colto di sorpresa Naomi mentre stava salendo su un taxi. Una caduta violentissima che ha spezzato le gambe della Campbell lacerandone i legamenti al ginocchio. L’attuale fidanzato (Vladimir Doronin) ha immediatamente chiamato i soccorsi e l’ha trasportata con il suo jet privato in Colorado per farla visitare e operare dal miglior chirurgo ortopedico al mondo: il prof. J.Richard Steadman.

Per ora le notizie si fermano qui.