diredonna network
logo
Stai leggendo: Attenzione: il morso di un gatto porta gravi infezioni

Il capo lo manda a casa perché indossa i pantaloncini a lavoro: la risposta di questo ragazzo è semplicemente epica!

Arriva la notte di San Giovanni: 6 riti per trovare l'amore e scoprire chi sposerai

Il rimedio giusto all'allergia da fieno? È... il gin tonic! Lo dice la scienza

Meryl Streep: "Ho giurato che non avrei chiesto mai soldi a un uomo"

Oroscopo dal 22 al 28 giugno - Come sopravvivere alle stelle

Eros e Marica hanno ben due anniversari di nozze e... doppia dedica social

20 anni di Friends: per festeggiare arriva la maratona 24 ore al giorno

Indossa queste borse e ti sembrerà di essere in un cartone animato

Quando ti rendi conto perché i ray-ban si chiamano ray-ban

L'altro Middleton: il fratello di Kate e Pippa fa il lavoro... più dolce del mondo!

Attenzione: il morso di un gatto porta gravi infezioni

Non è un discorso banale: spesso la disinformazione è pericolosa anche per la nostra salute.Ecco perchè il morso di un gatto è molto più rischioso di quello che vi han sempre raccontato.
(foto:Web)
(foto:Web)

Il morso di un gatto può essere più pericoloso di quello che vi han sempre raccontato.
Anche più pericoloso di quello di un cane e può mandare in ospedale, creando diversi problemi.
A sottolineare ciò è uno studio pubblicato sul Journal of Hand Surgery che ha mostrato come un gran numero di persone morse dal loro gattino domestico siano state ricoverate in ospedale a causa di gravi infezioni.

In molti spesso non si disinfettano la ferita dopo il morso dell’animale ma il rischio di infezioni è alto: i denti dei gatti sono infatti come lame e sono ricchi di batteri, nonostante le vaccinazioni.
I batteri si formano sui denti dell’animale come forma di protezione ma nel momento in cui mordono riescono a penetrare nel tessuto muscolare, sono difficili da combattere con antibiotici e in caso di infezioni spesso si deve ricorrere ad un’operazione chirurgica.

Il pericolo aumenta nelle donne, soprattutto quelle che hanno superato i 40 anni d’età.
Fate attenzione dunque, può sembrare un discorso banale ma in realtà spesso si pone poca attenzione a causa della disinformazione.