logo
Galleria: Oriella Dorella, la luce infinita di due occhi che danzano

Come nasce la passione per la danza

Oriella Dorella, la luce infinita di due occhi che danzano
Foto 2 di 8
x
Questo contenuto fa parte della rubrica “Storie di Donne”

Fonte: Facebook / Oriella Dorella étoile

Oriella Dorella nasce a Milano il 25 gennaio 1952 e cresce fin da piccola con il pallino per il mondo della danza, come da lei raccontato nell’intervista a Sipario.

Sono nata con la voglia di danzare. Ricordo di non aver mai voluto fare altro! Mia mamma veniva dalla pianura padana e i miei nonni producevano il vino, coltivavano gli ortaggi, allevavano animali in una piccola fattoria di loro proprietà dove trascorrevo le vacanze estive. Le mie giornate si svolgevano nell’aia che si trasformava in un palcoscenico per ballare. Rubavo i vestiti alle zie, abiti di impalpabile e leggerissima seta che volteggiando facevano la ruota e prendevo anche gli zoccoli di legno di mio zio che usavo come punte… Così improvvisavo le danze, malgrado non avessi mai visto un balletto e nemmeno una ballerina dal vivo. In cuor mio ho sempre saputo di voler intraprendere questa professione, in pratica desideravo unicamente “ballare”!