logo
Galleria: Quello strano “matrimonio tra single” tra Indro Montanelli e Colette Rosselli

La prima moglie

Quello strano "matrimonio tra single" tra Indro Montanelli e Colette Rosselli
Foto 3 di 7
x

Fonte: web

Come raccontato da Nantas Salvalaggio in un articolo del 2001 per Libero, riportato poi da Cinquantamila.it, la prima moglie di Indro Montanelli fu un’eritrea, sposata con rito tribale durante la campagna d’Etiopia nel 1936. Riguardo questa relazione, si sono sollevate diverse polemiche, in quanto la ragazza aveva solo 12 anni (forse 14), come racconta lui stesso in un’intervista che gli fece Enzo Biaggi. L’uomo non ha mai nascosto questa vicenda, anzi nel 2000 nella proprio rubrica La stanza di Montanelli  ha parlato della vicenda fornendo la sua versione, che avrebbe dovuto difenderlo dalle accusa di violenza e pedofilia:

La ragazza si chiamava Destà e aveva 14 anni: particolare che in tempi recenti mi tirò addosso i furori di alcuni imbecilli ignari che nei Paesi tropicali a quattordici anni una donna è già donna, e passati i venti è una vecchia. Faticai molto a superare il suo odore, dovuto al sego di capra di cui erano intrisi i suoi capelli, e ancor di più a stabilire con lei un rapporto sessuale perché era fin dalla nascita infibulata: il che, oltre a opporre ai miei desideri una barriera pressoché insormontabile (ci volle, per demolirla, il brutale intervento della madre), la rendeva del tutto insensibile. […]
Per tutta la guerra, come tutte le mogli dei miei Ascari, riuscì ogni quindici o venti giorni a raggiungermi ovunque mi trovassi e dove io stesso ignoravo, in quella terra senza strade né carte topografiche, di trovarmi. Arrivavano portando sulla testa una cesta di biancheria pulita, compivano – chiamamolo così – il loro «servizio», sparivano e ricomparivano dopo altri quindici o venti giorni.