logo
Galleria: Margherita Hack: la scelta di non avere figli e la beffa della sua eredità

Fu un'eccellente atleta

Margherita Hack: la scelta di non avere figli e la beffa della sua eredità
Foto 3 di 7
x

Fonte: web

In gioventù Margherita fu un’eccellente atleta, sia nella pallacanestro che nell’atletica leggera. Fu campionessa di salto in alto e in lungo in campionati universitari, che sotto il regime fascista si chiamavano Littoriali. Proprio ricordando la sua adolescenza disse: “Si era tutti nazionalisti, si andava alle adunate, si faceva sport, ci si divertiva un mondo. Sono stata fascista fino al 1938, fino al giorno in cui entrarono in vigore le leggi razziali”.

Alla mia età sono arrivata in discrete condizioni e l’essere vegetariana non mi ha impedito negli anni della gioventù di praticare la pallacanestro e l’atletica leggera e con risultati soddisfacenti – disse in un’intervista per il Corriere rilasciata dopo la pubblicazione del suo libro, Perché sono vegetarianaho vinto un paio di campionati universitari di salto in alto e salto in lungo, sono stata terza ai campionati assoluti. E ricordo tutta la mia vita come attiva, piena di tante gite in bicicletta tanto a vent’anni quanto a ottanta“.