logo
Galleria: Hatshepsut, il faraone femmina, che la Storia (e il figlio) cercarono di cancellare

Statua calcarea di Hatshepsut

Hatshepsut, il faraone femmina, che la Storia (e il figlio) cercarono di cancellare
Foto 2 di 9
x
Questo contenuto fa parte della rubrica “Storie di Donne”

Fonte: MET, New York

Nata nel periodo compreso tra il 1513 e il 1507 a.C., Hatshepsut era l’unica figlia del Re Thutomose I, che morì quando lei era ancora adolescente. Hatshepsut aveva diritto al trono, visto che i suoi fratelli erano morti e suo padre l’aveva scelta come erede, ma il potere passò invece al fratellastro Thutmose II. Decise quindi di sposarlo, diventando la sposa reale e regina dell’Egitto. Tuttavia, dopo tre anni anche il consorte morì, lasciando il trono vacante a causa dell’età del figlio maschio destinato al trono, Thutmose III, che aveva solo tre anni ed era figlio di una concubina. Hatshepsut si autoproclamò quindi Regina e Faraone dell’Egitto.