Cose che solo chi fa l'insegnante può capire

Essere un insegnante non è mai stato facile, ma certo dopo la pandemia di Covid le cose sono addirittura peggiorate! Ecco le difficoltà e i luoghi comuni più diffusi su questo mestiere.

Essere un insegnante al giorno d’oggi non è uno scherzo, sono cambiati i tempi in cui maestri e professori erano temuti, al presente invece sono quasi sempre attaccati, criticati e giudicati e spesso lasciati soli a fronteggiare classi stracolme di studenti da tenere a bada con risorse ridotte al minimo. Teniamo presente che i docenti della scuola dell’infanzia e dell’asilo nido rientrano a tutti gli effetti tra i mestieri usuranti e gravosi: non è da poco avere la responsabilità di 25-30 bambini…

Oltre a questo, nel 2020 gli insegnanti si sono trovati a dover fronteggiare una situazione inedita che ha stravolto completamente la loro professione, a causa della pandemia di Covid-19 che prima ha imposto il lockdown e la chiusura delle scuole, e in seguito ha costretto a ripensare l’organizzazione degli istituti per rispettare le norme di distanziamento sociale previste per contrastare la diffusione del virus.

Covid-19: donne e ragazze pagano il prezzo di appartenere al genere femminile

Nonostante tutto questo, molti tendono a sottovalutare l’impegno e la dedizione necessari per svolgere al meglio il lavoro dell’insegnante e quindi ci sono spesso luoghi comuni legati a loro che li mettono un po’ in cattiva luce con la società.

Talvolta il mestiere dell’insegnante è sottovalutato, o non pienamente compreso; alcuni pensano che nell’insegnamento si butti chi non è riuscito a realizzarsi in altri settori, magari trovando la strada per le proprie velleità artistiche, invece quella del maestro o del professore è per tantissimi una vera e propria missione, a cui si aspira con interesse e passione fin dalla più tenera età e motivata dalle più alte ambizioni, per cui riuscire a elevare il livello culturale dei giovanissimi è il coronamento di un sogno e non una “scelta di ripiego”.

Ci vuole pazienza, naturalmente, per fronteggiare eserciti di bambini o adolescenti, la giusta dose di comprensione e, perché no, anche una considerevole fetta di coraggio!

Se siete delle insegnanti sappiate che avete tutta la nostra comprensione e il nostro appoggio! Nella gallery abbiamo selezionato alcune situazioni più comuni in cui immaginiamo dovrete fare i conti più spesso.

Cose che solo chi fa l'insegnante può capire
Fonte: web
Foto 1 di 8
Ingrandisci

Articolo originale pubblicato il 3 Ottobre 2018