logo
Stai leggendo: Le tecniche e i consigli per imbiancare casa fai da te

Le tecniche e i consigli per imbiancare casa fai da te

Imbiancare casa fai da te? Niente panico, farlo è più semplice di quanto possa pensarsi! Con le tecniche, i colori e i consigli giusti si può realizzare un lavoro ottimale... risparmiando sull'imbianchino!
imbiancare casa

Imbiancare casa fai da te spesso può impaurire chi non fa l’imbianchino di professione, ma i più “coraggiosi” possono avventurarsi in questa impresa con pochissimi accorgimenti. Dopo tutto, una volta provato e apprese le tecniche migliori, l’imbiancatura fai da te della propria abitazione diventerà davvero un gioco da ragazzi, in cui, perché no, coinvolgere tutta la famiglia.

Dunque come possiamo procedere?
Anzitutto, per imbiancare casa fai da te dovrete preoccuparvi di coprire perfettamente tutti i mobili e le superfici che potrebbero macchiarsi con la vernice, in modo da facilitarvi le operazioni di pulizia una volta terminato il lavoro. Inoltre, come molti sanno, è bene evitare di imbiancare casa nelle stagioni fredde o piovose, preferendo invece soprattutto il periodo primaverile, cosicché l’asciugatura avvenga in poco tempo e la casa sia ben arieggiata. Naturalmente l’ambiente che necessita di ritocchi più spesso è la cucina, dove i fumi e gli odori dei cibi che cucinate possono, a lungo andare, impregnare le pareti; in generale, però, è sufficiente imbiancare casa una volta ogni 3 o 4 anni.
Veniamo ora agli attrezzi richiesti per effettuare una perfetta imbiancatura fai da te: è prima di tutto consigliabile usare l’idropittura da interni, da scegliere opaca, patinata, molto lucida oppure mediamente lucida, quindi munitevi di scotch di carta per riparare i battiscopa e le prese elettriche, di teli di plastica o nylon per proteggere pavimenti e mobili, di pennellessa e pennello piatto per gli angoli, del rullo con bastone estensibile per non fare troppa fatica e di una scala, e di un barattolo di stucco, una spatola e un foglio di carta vetrata.

Tecniche per imbiancare casa fai da te

imbiancare casa tecniche
Fonte: web

Passiamo ora alle tecniche migliori e più originali per imbiancare casa; per carità, nessuno vi chiede di trasformarvi in provetti Michelangelo, però esistono sicuramente dei modi di imbiancare più fantasiosi ed efficaci di altri.

La spugnatura

Fra le tecniche meno complesse, si ottiene tamponando la parete con una spugna, imbevuta nella tinta, che viene poi schiacciata sul muro. In genere viene usata su una parete già pitturata con colore uniforme, per aggiungere motivi e colore.

La cenciatura e conciatura

La cenciatura è molto simile alla spugnatura, ma prevede l’utilizzo di materiali diversi rispetto alla spugna. Una volta passata una mano di colore base alle pareti in questa tecnica si deve agire sul muro con stracci, pelli o tessuti vari, passando direttamente sulla vernice appena posata, per tracciare dei motivi nella regolarità del colore. In alternativa, lo strumento, straccio o pelle, potrà anche essere imbevuto nel colore.

La velatura

Questa tecnica permette di scegliere tra diversi strumenti, come pennello o pennellessa, oppure panni o tessuti, utilizzati per passare una seconda mano di vernice, in genere più scura, su una base già asciutta. In questo modo al colore di fondo si aggiunge un “velo” di un altro colore che, a seconda dello strumento utilizzato per stenderlo, otterrà una diversa finitura.

Il pennellato o patinato

Questa tecnica particolare gioca invece sul contrasto tra due strati diversi di colore, in genere un fondo chiaro e uno strato superiore più scuro, e dal motivo tracciato sul colore superficiale. L’effetto pennellato si ottiene con l’uso di un particolare pennello con setole rigide, che può rimuovere in maniera evidente il colore più in superficie, facendo quindi affiorare la vernice sottostante, o segnarlo, lasciando tracce del movimento sulla seconda mano di vernice.

Tecniche con il rullo

Il rullo può essere usato non solo per imbiancare, ma anche per decorare. Fra i rulli infatti ci sono tipi diversi, non solo per dimensioni, ma soprattutto per le diverse finiture che offrono, in base al materiale di cui è costituito. Fra i principali ci sono quelli con i materiali più o meno rugosi, scamosciati o di spugna, i quali, se imbevuti accuratamente nella vernice da utilizzare per la finitura e passati con diversa pressione faranno ottenere un diverso grado di marcatura, come la finitura a buccia d’arancia, utilizzata più grossa per gli esterni e più fine negli interni rustici. Ma esistono anche i rulli per realizzare delle stampe con cui si può applicare rapidamente e facilmente un motivo ad uno sfondo colorato, come un floreale.

I colori da scegliere

imbiancare casa colori
Fonte: web

Per quanto il bianco sia un colore che illumina e dà l’illusione ottica di allargare l’ambiente, molte persone scelgono di optare per altri colori per le pareti; fermo restando che alcune tonalità sono più indicate per certi ambienti e non per altri, in generale potete optare per le tinte del rosa tenue o del pesca per camere, salotti e bagni, ma se volete davvero un colpo d’occhio particolare per la vostra stanza da letto potreste buttarvi su un rosso scarlatto o amaranto, che dona subito l’idea di calore. In alternativa, potete decidere di far dipingere solo una parete della stanza, oppure solo il soffitto; ad esempio, potreste dipingere il soffitto della camera dei vostri bambini di blu e poi applicare degli stencil a forma di stelle o pianeti, da colorare invece con una tinta argentata e brillante, cosicché ai piccoli sembri di poter osservare il cielo.

Naturalmente il colore delle pareti deve essere adatto anche allo stile della casa e all’arredamento che avete scelto, quindi, ad esempio, su uno stile shabby chic meglio evitare l’arancione o i colori troppo accesi, che invece possono essere azzardati, magari solo in punti, su uno stile moderno.

Costo dell’imbiancatura fai da te

imbiancare casa costo
Fonte: web

Per capire quanto ci costerà imbiancare casa dobbiamo prima di tutto conoscere lo stato della nostra muratura e dell’intonaco, dato che, se non sono richieste stuccatura e rifinitura o particolari trattamenti contro la muffa il prezzo si abbasserà notevolmente. In media i costi per l’imbiancatura di casa si aggirano intorno ai 9 euro al metro quadrato per due mani di pittura con stuccatura e rifinitura, mentre in base alle irregolarità della superficie i costi di rasatura possono variare dai 6 agli 11 euro; la sola tinteggiatura, se le superfici sono già pronte, si aggira sui 6-7 euro con una pittura lavabile e superlavabile. Raschiatura e preparazione del fondo per la pittura spaziano da 1,50 euro ai 4,50 , mentre, nel caso in cui ci sia la necessità di raschiare vecchia carta da parati, vernici o cose simili, il costo aumenta e arriva a toccare cifre che vanno in un range dai 13 ai 22 euro.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...