diredonna network
logo
Stai leggendo: The Walking Dead, negli Universal Studios un Parco Tematico per Fuggire dagli Zombie!

The Walking Dead, negli Universal Studios un Parco Tematico per Fuggire dagli Zombie!

Amiche appassionati di The Walking Dead, siete pronte a una notiziona? Vi anticipiamo solo che si parla di un parco tematico da brivido...
attrazione the walking dead universal studios
Fonte: Web

Amiche amanti degli zombie e appassionate della serie Tv The Walking Dead, per voi ci sono ottime notizie: agli Universal Studios di Hollywood gli zombie non saranno più solo un’attrazione occasionale. Già, perché quella che di solito è una chicca che agli Studios estraggono dal cappello giusto in onore di Halloween, come è accaduto nel corso degli ultimi quattro anni, diventerà un’installazione permanente a partire dall’estate di quest’anno. Quella di The Walking Dead diventerà quindi un’attrazione a sé stante all’interno del parco tematico del sud della California.

La notizia è stata resa nota nel corso del talk show dedicato alla serie Tv della AMC, Talking Dead, che va in onda ogni domenica al termine di ogni puntata post apocalittica.

Dagli Universal Studios di Hollywood hanno fatto sapere a USA Today che la nuova attrazione sarà rinnovata e supererà di gran lunga ciò che normalmente è possibile vedere ad Halloween, con l’aggiunta di

autentici makeup, sofisticati zombie animati meccanicamente, un set molto più dettagliato e arredi e attrezzature sceniche altamente riconoscibili come appartenenti alla serie.

Il produttore esecutivo Greg Nicotero e il team che si occupa degli effetti speciali relativi al makeup collaboreranno per rendere l’attrazione il più possibile simile alla serie Tv, con caratteristiche tanto inquietanti che l’ingresso sarà consentito solo a persone che abbiano compiuto i 14 anni. Nicotero ha fatto sapere a USA Today che l’attrazione si concentrerà molto più sugli zombie che non sui personaggi “vivi”. Degli effetti speciali si occuperà invece nello specifico KNB Efx, che è poi la compagnia che se ne occupa per la serie Tv e che, insieme alla produzione esecutiva, ha siglato un contratto di partnership con gli Studios.

Ci sono scene degli show televisivi che ci danno la possibilità di essere ricreate molto fedelmente – ha detto Nicotero, che sta lavorando con il team del parco tematico affinché il progetto veda la luce entro i tempi prestabiliti – I visitatori avranno la grande opportunità di rivedere parti della stagione 1 e altre dalla stagione 3 e 4. Si tratta di un piccolo percorso a ritroso nella memoria di The Walking Dead.

In un comunicato, il presidente degli Universal Studios di Hollywood, Larry Kurzweil, afferma che:

The Walking Dead è un fenomeno che ha coinvolto in modo significativo la psiche dei telespettatori su base globale sin dal debutto. Stiamo per portare l’intensità della serie a un livello superiore collaborando con la produzione dello show stesso, che ha vinto numerosi premi, per creare un’autentica e vivida rappresentazione che può essere vissuta solo agli Studios di Hollywood.

Agli Universal Studios di Hollywood si trovano anche i parchi tematici The Wizarding World of Harry Potter, The Simpsons e un’altra che celebra The Fast and the Furious.

Amo quest’idea – ha aggiunto Nicotero parlando del fatto di poter dare corso alla principale attrazione dedicata a The Walking Dead – Penso che questo dica molto su quanto stiamo cercando di cogliere la possibilità di essere parte dell’esperienza di The Walking Dead 365 giorni l’anno.

Bene, amiche, siete pronte a prenotare i biglietti per quest’estate? A quanto se ne sa sinora, l’esperienza che si vivrà al parco tematico dedicato a The Walking Dead sarà davvero forte.

Preparatevi a combattere per la sopravvivenza – si legge sulla pagina promozionale del sito degli Universal Studios – in un viaggio coinvolgente attraverso un mondo invaso da zombie affamati. Seguirete le orme dei sopravvissuti mentre combatterete attraverso paesaggi iconici da incubo che portano il più popolare show televisivo via cavo nella vita reale!

Insomma, è un po’ come dire che… quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare!