diredonna network
logo
Stai leggendo: Reggicalze: Ecco Come Indossarlo e le Tendenze

Reggicalze: Ecco Come Indossarlo e le Tendenze

Scopriamo oggi come indossare il reggicalze, sia come indumento di comodità che come accessorio sexy e seducente. Ecco tutto quello che dovete sapere su questo accessorio!
Reggicalze
Fonte: web

Che sia per una serata speciale con qualcuno o che serva a farvi sentire sexy solo per voi stesse, il reggicalze fa la sua bella figura dall’Ottocento. Vediamo oggi come indossarlo e che modelli sono più in voga quest’anno.

1. Storia del reggicalze

Reggicalze Dita Von Teese
Fonte: web

Il reggicalze, come dicevamo, esiste dal 1876: fu creato però per motivi medico sanitari e in sostituzione alla giarrettiera che poteva creare problemi di circolazione sanguigna a chi la indossava. Il reggicalze come lo conosciamo noi nacque a tutti gli effetti intorno al 1910.

Nel 1930 nella locandina del film “L’Angelo Azzurro” si vede l’attrice Marlene Dietrich in posa provocante che indossa proprio un reggicalze. Inutile dire che da quel momento divenne il capo sexy per eccellenza che tutte le donne volevano e sul quale gli uomini fantasticavano.

Con il passare del tempo però, soprattutto dopo la Seconda Guerra Mondiale, il reggicalze acquisì una cattiva reputazione e fu associato alle prostitute.

Negli anni ’70 molti stilisti cercarono di reintrodurre il reggicalze come capo d’abbigliamento per donne eleganti, ma i risultati furono scarsi e solo negli anni ’80 ci fu una ripresa di questo accessorio. Questo capo di biancheria intima veniva presentato dagli stilisti come sexy e sofisticato, cercando quindi di rimuovere dall’immaginario collettivo l’idea del reggicalze come indumento volgare.

Al giorno d’oggi ci ha pensato Dita Von Teese a smuovere gli animi rendendo il reggicalze ancora più sensuale grazie ai suoi spettacoli di burlesque diventati un trend generazionale per aspiranti pin-up e non.

2. Calze e collant da reggicalze

Reggicalze La Perla
Fonte: laperla.com

La scelta di calze e collant per reggicalze è davvero molto ampia, così come le fasce di prezzo. La collezione di La Perla propone una vasta scelta di modelli di calze e collant con colori che vanno dal bianco, al nero, al color carne o all’avorio.
Anche le fantasie sono diverse e variegate: troviamo calze ordinarie e calze con fantasie esotiche o motivi aztechi. I prezzi vanno dai 60 euro ai 270 circa.

Calzedonia invece propone una linea molto più economica. I modelli sono più classici e basic rispetto alla linea di La Perla: hanno infatti decorazioni minimal e semplici. I prezzi vanno da 5/6 euro a 7,45.

3. Il reggicalze nero

Reggicalze nero Asos
Fonte: Asos

Il colore nero è un evergreen della moda e in questo caso particolare rende i reggicalze ancora più sensuali. I modelli sono davvero svariati così come le decorazioni.

Asos propone svariati modelli di reggicalze di numerose marche. I reggicalze neri sono decorati con pizzi, ciocchette, pois e decorazioni neon, la scelta sta solo al gusto personale. I prezzi di questi reggicalze vanno dai 9,49€ ai 123,99€ quindi sono molto accessibili!

4. Come indossare il reggicalze

Come indossare il reggicalze
Fonte: web

Il reggicalze è in pratica una fascia di tessuto con strisce di stoffa (giarrettiere) che scendono sulla coscia e tramite un gancetto vanno attaccate alle calze. Le calze autoreggenti spesso scivolano e necessitano comunque di un reggicalze che le tenga su. Il vantaggio di usare un reggicalze sta anche nell’evitare di creare l’effetto ad insaccato che tendono a creare le autoreggenti sulla coscia.

Per indossarlo basta metterlo in vita e agganciarlo con i fermagli che si troveranno in entrambe le estremità. Una volta indossato non dovrete far altro che indossare le calze, facendo attenzione che non ci siano pieghe, e agganciarle al reggicalze.

Per un effetto più sensuale e attraente il reggicalze andrebbe indossato sopra alla biancheria intima, ma se pensiamo alla praticità e se dobbiamo tenerlo addosso per l’intera giornata è sempre meglio indossarlo sotto. Il motivo è semplice: se dovessimo andare in bagno nel corso della giornata non dovremo “smontare” tutto e basterebbe abbassare gli slip.
Va da sé che se la funzione del reggicalze è invece solo estetica va indossato sopra alla biancheria intima per risultare più sensuale e bello da vedere!