diredonna network
logo
Stai leggendo: Bambini adulti analizzati in “Bambini e basta” il saggio della psicologa Bernardini.

Quando l'arcobaleno è rosa: la spiegazione del fenomeno

Cynthia Nixon come "Miranda": da Sex & The City alla politica

Look da fata dai capelli turchini per Rihanna

Il papà denuncia la mamma no-vax: la parola passa al tribunale

"Mangia, sei anoressica": Alessia Marcuzzi risponde alle critiche su Instagram

Il messaggio di Emma per l'amica Stefy, la mamma di Bea

Scuola: al via i Licei brevi, 4 anni invece di 5

È morta la mamma di Bea, la bambina prigioniera del suo corpo

Questo è il primo emoji della storia: ha 3700 anni la "faccetta" più antica

Itzel, la ragazza di 15 anni che ha ucciso il suo stupratore, è stata assolta

Bambini adulti analizzati in "Bambini e basta" il saggio della psicologa Bernardini.

Alcuni psicologi di prestigio, lanciano l'allarme: talent show con bimbi troppo piccoli,truccati e vestiti da adulti...l'infanzia dei bambini sta svanendo!

Il fenomeno investe non solo i bimbi dei vip: a partire dalla piccola Suri Cruise, che si stringe nella sua pelliccetta, indossando abitini griffati e facendo smorfie ad ogni paparazzo alla pari di una diva consumata; Willow Smith, figlia di undici anni dell’attore Will, si mette in posa con le unghie azzurre e la borsina maculata da fashion victim (per non parlare del piercing, già presente sulla lingua); Romeo Beckham, otto anni, ha conquistato un posto nella classifica degli uomini meglio vestiti del Regno Unito.

La lista degli esempi è lunghissima. E basta fare un giro in alcune scuole di oggi per vedere che la situazione che coinvolge questi bambini già adulti non è una realtà lontana.

Una psicologa, Irene Bernardini, ha appena pubblicato il saggio “Bambini e Basta”, in cui la stessa approfondisce la sua preoccupazione e quella di molte altre menti illustri riguardo questo nuovo fenomeno chiamato “adultizzazione”. Un libro, che vuole essere una denuncia, perchè pare che ai bimbi sia negata la possibilità di crescere e di vivere realmente l’età dell’infanzia. Bambini trofeo, danzatori, calciatori, fotomodelli…perchè non solo bimbi? I bambini, stanno diventando la caricatura degli adulti, giocattoli in vetrina. Piccoli bulletti, con atteggiamento da Corona e bimbe che già alle elementari si vestono come piccole lolite, ragazzine delle medie che cercano di essere sempre più seducenti, venendo esposte  così a sguardi cattivi, accelerando artificiosamente il processo di erotizzazione del corpo infantile. Tutto ciò ruba loro il desiderio di diventare grandi, ruba loro l’infanzia: l’età dell’innocenza.