diredonna network
logo
Stai leggendo: “Il Cancro al Seno Non è Sexy”: Pubblica le Foto Shock dopo la Chemio

Pedopornografia in crescita: la "colpa" (involontaria) è delle foto postate dai genitori

Amazon Wardrobe: scegli, prova a casa gratuitamente, poi decidi se comprare

Creazioni in fimo: 3 idee facili, super carine e come realizzarle

Pronte a comprare i mobili Ikea su Amazon?

Internata in una clinica psichiatrica per impedirle di abortire: la drammatica storia di questa ragazza

Maturità 2017: ecco tutte le tracce della prima prova

Sexting, quella "prova d'amore" che può costare la vita

"Perché mi dice che le faccio schifo?": la risposta di Sergio Sylvestre contro gli haters

Jovanotti e la lettera di Pif: "Mi fa schifo chi se ne sbatte dei disabili"

Saldi estivi 2017: quando iniziano Regione per Regione e i must have della stagione!

"Il Cancro al Seno Non è Sexy": Pubblica le Foto Shock dopo la Chemio

Jenn Alter ha 36 anni e vive a Saint Louis. Non ne può più delle versioni "edulcorate" che in alcun casi vengono usate per la sensibilizzazione sul cancro al seno. E non può sopportare che questo tipo di tumore sia associato a qualcosa di sexy. Così ha dato vita alla sua personale forma di sensibilizzazione pubblicando foto shock, ma reali. Ecco la sua storia.
cancro al seno non è sexy
Fonte: pushinginthepin.tumblr.com

Si chiama Jenn Alter. E il mese scorso, dopo l’ultima giornata di sensibilizzazione contro il cancro al seno, è sbottata. E l’ha fatto pubblicando anche lei le sue fotografie: mentre le donne, seguendo il filone “edulcorato” della giornata di sensibilizzazione, postavano le loro immagini al grido di “No Bra Day”, (una giornata in cui le donne vengono invitate a fare a meno del reggiseno), Jenn – 36enne – ha mostrato le immagini del suo seno arrossato, infiammato e dolorante sulla sua pagina Tumbr. Con un sottotitolo molto chiaro: “Ecco qui la vostra maledetta sensibilizzazione contro il cancro al seno“. Foto crude, e forti, ma che immediatamente sono diventate virali.

La 36enne del Missouri, che vive a Saint Louis, ha anche precisato:

Questo era durante il mio ciclo di radiazioni di 35 giorni, nel 2013. Il cancro al seno non è sexy, Non ha niente a che vedere con il fatto di salvare il proprio seno. Né con le giornate senza reggiseno, che sono solo una scusa per le donne per postare liberamente foto sexy dei capezzoli che si intravedono dai loro abiti aderenti. Ma ha a che fare con le cicatrici, con la nausea, col dolore, con la testa calva, con la pelle ustionata e col cuore a pezzi. Se questo non vi renderà consapevoli, allora non so proprio cosa potrebbe riuscirci. Non vi fa sentire a vostro agio? Ecco, è proprio così che dovreste sentirvi.

jenn alter cancro al seno
Fonte: pushinginthepin.tumblr.com

Jenn, riporta il Mirror, si è detta molto arrabbiata che la malattia sia stata in qualche modo associata al sesso o all’essere sexy, e che le persone non si rendano conto della parte orribile che invece essa nasconde.

Il suo post ha ottenuto più di 165mila like e condivisioni, e l’opinione di Jenn è stata appoggiata e sostenuta nei commenti.

Anaris Coco per esempio scrive:

Sono felice che tu abbia condiviso la tua esperienza. Non avevo mai conosciuto questo lato del cancro prima, e dev’essere orribile. Sono felice che tu abbia vinto la tua battaglia, e che possa essere qui con noi oggi per condividere la tua storia. Spero che tu continui a fare sensibilizzazione perché abbiamo bisogno di sentirne parlare da sopravvissute come te. Spero con tutte le mie forze che un giorno verrà trovata una cura.

Jenn ha ringraziato tutti, e in un post successivo ha scritto “il mio seno è diventato famoso sul web”.

Ho ricevuto almeno un centinaio di messaggi oggi da persone che mi hanno detto che ho cambiato il loro modo di considerare il cancro al seno e la consapevolezza sul cancro in generale. Non mi sarei mai aspettata questo riscontro. Continuo a essere colpito dalla gentilezza, dal supporto e dall’amore che ho ricevuto in quest’ultima settimana: è fantastico.

Non tutti, in ogni caso, l’hanno presa bene: qualche utente ha chiesto la rimozione delle fotografie considerate eccessivamente forti, violente, quasi insopportabili. La le immagini sono ancora lì: questa è l’attività di prevenzione del cancro al seno di Jenn Alter.