diredonna network
logo
Stai leggendo: La Migliore Amica Muore di Cancro: lei Adotta le Sue 4 Figlie

La Migliore Amica Muore di Cancro: lei Adotta le Sue 4 Figlie

La sua migliore amica, prima di morire di cancro, le aveva espresso un ultimo desiderio. Laura Ruffino ha deciso di esaudirlo prestando fede alla promessa fatta ad Elizabeth Diamond.
La migliore amica muore di cancro: Laura Ruffino realizza il suo ultimo desiderio
Fonte: Web

C’è un noto detto, ragazze, che conosciamo tutte noi e che dice: “Chi trova un amico, trova un tesoro”. E proprio queste parole possono riassumere appieno il commovente legame che unisce due donne americane, protagoniste di uno splendido gesto che racchiude in sé il senso di un’amicizia unica e profonda. Preparate i fazzoletti: questa storia non potrà lasciarvi indifferenti.

Facciamo un balzo indietro nel tempo: nel 2014 ad Elizabeth Diamond, giovane mamma single statunitense, era stato stato diagnosticato un tumore al cervello in uno stadio molto avanzato. Un verdetto terribile, che non lasciava spazio alla speranza. Con un’ulteriore aggravante: la donna era madre di quattro figlie.

Riuscite ad immaginare ragazze cosa si può provare a trovarsi e neanche quarant’anni davanti ad una situazione simile? Alla paura della malattia si somma, inevitabilmente, quella per il futuro delle proprie creature. Un enorme vortice di preoccupazione, che rischia di paralizzare dal terrore anche la donna più forte del mondo.

Ma anche nelle situazioni più delicate, può sempre emergere uno spiraglio di luce. E in questa storia la speranza ha un nome, un cognome e un’identità precisa: Laura Ruffino, migliore amica di Elizabeth. Come sono incredibili le donne, riescono ad essere rocce forti e tenero sostegno contemporaneamente. Stupendo, vero?

E così Laura non si è tirata indietro davanti alla difficoltà, ma ha fatto una promessa importante alla sua amica d’infanzia: avrebbe cresciuto lei le quattro figlie di Elizabeth. Adottandole, prendendosi cura di loro e amandole come fossero creature proprie. Il fatto è accaduto a Orchard Park (New York) e la storia ha fatto il giro del mondo. La stessa Laura si è trovata a commentare al WKBW-TV:

L’anno scorso Elizabeth mi disse che aveva un tumore molto grave e che se le fosse successo qualcosa avrebbe voluto che mi prendessi cura delle sue figlie. Non ho avuto alcuna esitazione e le ho risposto di sì.

E ad aprile è accaduto l’inevitabile: la giovane mamma è stata stroncata dal male che l’aveva colpita. Ma l’amica ha mantenuto fede alla parola data: lei e il marito Rico hanno adottato le quattro giovani che hanno dai 5 ai 12 anni. Una famiglia allargata e numerosa, dal momento che Laura e il consorte aveva già due figlie adolescenti.

Un gesto incredibile, che testimonia quanto può essere importante e profonda l’amicizia tra due donne. Ad agosto a West Seneca (New York) si terrà un evento benefico per poter raccogliere fondi che permettano alle ragazze di studiare e alla nuova famiglia di poter acquistare un’abitazione adatta alle nuove esigenze. Laura e Rico, inoltre, hanno chiesto anche la solidarietà del popolo del web lanciando una campagna di raccolta fondi sulla piattaforma YouCaring commentando così le proprie necessità:

Stiamo vivendo una situazione difficile e per questo siamo impreparati. Ma quando succedono queste cose devi accettare lo sforzo e la sfida. Il problema, però, è che la nostra casa e la nostra utilitaria non bastano per otto persone.

A questa nuova famiglia va quindi il nostro personale “in bocca al lupo”. E un ringraziamento speciale per averci dato un’ulteriore conferma che l’Amicizia (con la A maiuscola) esiste ed è incredibile.