diredonna network
logo
Stai leggendo: Mamma Chiude il Figlio Down in Lavatrice: “A Lui Piace Stare Lì”

Seconda "social baby" in arrivo. Mark Zuckerberg: "Speravo tanto fosse femmina"

Legge choc: "I medici possono mentire alle madri per evitare gli aborti"

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

"Ha detto basta ma non ha urlato": quindi non è violenza sessuale

Luke Perry: "Ho una lesione precancerosa al colon. Fate lo screening"

"6 motivi per scegliere una fidanzata dell'est": è polemica per la lista di Rai1

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

La vita in Nord Corea: "A 9 anni ho visto giustiziare una donna per aver visto un film di Hollywood"

"Questa è mia figlia poco prima di morire": il disperato gesto di un padre contro il bullismo

Perdono i genitori in una settimana: il mondo si mobilita per pagare il mutuo ai tre fratelli

Mamma Chiude il Figlio Down in Lavatrice: "A Lui Piace Stare Lì"

Courtney Stewart, 21enne britannica, ha postato sui social la foto del proprio figlio affetto da sindrome di Down in lavatrice. Accusata di abuso, si è difesa dicendo: "Stavamo solo giocando. Al mio bambino piace la lavatrice".
Fonte Web

La foto che vedete ragazze in questi giorni sta suscitando molto clamore sul web. Il motivo è presto detto: la 21enne Courtney Stewart, infatti, ha immortalato il proprio bambino di due anni dentro la lavatrice. Una mano della mamma tiene parzialmente chiuso l’oblò, l’altra crea lo scatto. Lo scatto può lasciare effettivamente un po’ sgomenti, ma prima di giudicare, leggete quello che effettivamente è successo.

Il piccolo in questione è affetto dalla sindrome di Down e alla ragazza è stata rivolta l’accusa di abuso sul bambino disabile. Le forze dell’ordine britanniche non hanno reso noto i risvolti penali della vicenda, ma la notizia ha fatto ugualmente il giro del mondo. Soprattutto per le parole di giustificazione della madre:

Per mio figlio tutto questo è un gioco, adora la lavatrice. Consiglio ai miei vicini che hanno segnalato il fatto alla polizia di pensare ai fatti propri.

Una leggerezza di troppo, una foto scattata e pubblicata senza pensare alle possibili conseguenze e questa famiglia britannica si è trovata al centro di una bufera mediatica. Rimossa l’immagine incriminata, la donna dovrà ugualmente rispondere delle accuse che le sono state rivolte dalle autorità. Stupita dal clamore suscitato, la 21enne ha proseguito così il proprio sfogo su Facebook:

È stato orribile trovarsi la polizia alla porta, essere interrogata per oltre un’ora e venire trattata come un criminale. A mio figlio piacciono le lavatrici e abbiamo fatto una foto tanto per ridere. Chi ha chiamato la polizia accusandomi di abusi non sa che lui ama questo tipo di giochi. Pensate alla vostra vita.

Davanti alle autorità, quindi, la donna non ha negato di aver compiuto il gesto, anzi. Dinnanzi allo scalpore suscitato, ha rincarato ulteriormente le repliche sul web. Di tutt’altro avviso, però, sono stati i vicini di casa che hanno denunciato la gravità del fatto commentando:

È incredibile che qualcuno possa postare sulla propria pagina Facebook una foto così triste. Ma è ancor più incredibile se a farlo è una mamma.

Stando a quanto ha raccontato la donna, il figlio era entrato spontaneamente dentro l’oblò della lavatrice per giocare e lei ha pensato bene di scattare una foto per scherzare con il piccolo e con gli amici. Nessuna volontà di abusare di lui, nessuna intenzione di voler compiere gesti estremi o poco edificanti. Solo un gioco. Ma il riscontro mediatico e dei suoi compaesani è stato di tutt’altra natura. Tanto da far sbottare ulteriormente la ragazza:

Cosa pensavano che stessi facendo con mio figlio? È ridicolo che qualcuno possa aver pensato anche solo per un secondo che gli stessi facendo del male.

La magistratura compirà le dovute indagini del caso, nel mentre la donna ha già rimosso lo scatto incriminato dal web. Tuttavia, stando a quanto riporta il Daily Mirror, l’opinione pubblica si è già espressa negativamente nei confronti di Courtney Stewart. Tanto che una donna di 42 anni sarebbe arrivata addirittura ad aggredire la giovane sulla soglia di casa accusandola con parole forti e ricoprendola di pesanti insulti.

Il dibattito quindi è aperto ragazze: voi cosa pensate di questo scatto?

Fonte Web