diredonna network
logo
Stai leggendo: iMamma, l’app che ti dice tutto sulla tua gravidanza, su di te e sul tuo bambino

iMamma, l'app che ti dice tutto sulla tua gravidanza, su di te e sul tuo bambino

iMamma è l'applicazione destinata alle future mamme, che monitora tutte le fasi della gravidanza, ci mostra come cresce il nostro bimbo nel pancione, ci racconta cosa accade al nostro corpo e alla nostra mente, tiene il conto dei suoi calcetti e ci consiglia su attività fisica, alimentazione, esami e molto altro. A volte un po' di tecnologia fa bene: ci lascia più tempo per immaginare il nostro piccolo e goderci la felicità di diventare mamme.
Fonte: Web
Fonte: Web

Sia chiaro che qui non si scrive di applicazioni senza averle provate e sperimentate direttamente e quindi la risposta è sì: oggi vi proponiamo un’applicazione per la gravidanza perché sono incinta! E pure parecchio svampita! In quasi 34 anni di vita non ho ancora bene imparato a fare i calcoli della tabellina del 7, del ciclo mestruale (da lì la mia dipendenza dall’app per donne iGyno, di cui abbiamo parlato la scorsa settimana) e, mi è stato subito evidente dopo il test di gravidanza, non credo imparerò a tenere il calcolo delle settimane di gravidanza. Per la cronaca tra qualche giorno entro nel 4° mese. Direi che non ho margine di miglioramento. Parlatemi di numeri e io divento automaticamente la studentessa da “la ragazza è brava ma non si applica”. Retaggio scolastico? No, io ero una noiosa secchiona. Direi piuttosto una scelta consapevole di libertà dagli odiati numeri visto che, dopo aver affrontato per 5 minuti la destrezza linguistica di future mamme che parlano e si firmano sui forum in codice (che poi ho scoperto essere il calcolo delle settimane) tipo 11+3, 6+4, 20+1, etc., mi sono messa alla ricerca di un’app che tenesse i conti per me.

Ne ho scaricate un bel po’ e tutte facevano, senza infamia e senza lode, il loro lavoro di calendario della gravidanza: imposti la data dell’ultimo mestruo, la durata del tuo ciclo e… ecco la data presunta del parto con possibilità di modificarla se, come spesso accade, quella definita poi dal ginecologo, si discosta da quella tecnologica di qualche giorno. Tra queste applicazioni per la gravidanza c’era anche iMamma che, in meno di una settimana, è rimasta l’unica a occupare la memoria (intasata) del mio smartphone.
Solo dopo ho scoperto che iMamma è l’app per il monitoraggio della gravidanza più scaricata in Italia, con una votazione a 4 stelle e mezzo sia su Apple Store che su Google Store e una marea di recensioni positive. E non me ne stupisco.

Se vi va, vediamola insieme, così magari capite il mio entusiasmo!

1. iMamma, l’applicazione per le mamme incinta e per il ginecologo

Fonte: Web
Fonte: Web

Per prima cosa vediamo cos’è! iMamma è un’applicazione gratuita pensata per supportare le donne in gravidanza e accompagnarle in questo affascinantissimo percorso dal punto di vista ginecologico, ostetrico, psicologico, nutrizionale e salutistico. Disponibile per Apple e per Android, so che ne esiste anche una versione Gold che, al prezzo di 0,99 € offre alcune funzionalità in più, tra cui la funzione Pressione Arteriosa, ma ho trovato la versione free talmente completa da non sentire l’esigenza di scaricarla.

Su iMamma, infatti, c’è già un po’ di tutto, a partire dalle funzioni calendario del ciclo mestruale e della fertilità, utilissima per chi sta cercando un figlio, per cui, in ogni caso, esistono tante applicazioni dedicate. Il punto di forza di iMamma sono invece le ben 19 funzioni dedicate esplicitamente alla gravidanza: dal calcolo delle settimane associato alle informazioni sull’evoluzione del bambino e sui cambiamenti della mamma, ai consigli sulla dieta; dal calcolatore di peso ai tutorial massaggio e yoga, fino alle sezioni esami, movimenti fetali, conteggio delle contrazioni e molto altro; shopping, preparazione della valigia e beneficenza compresi.

Diciamo che si vede che è stata sviluppata da OBScience con un team di ginecologi, psicologi, ostetrici, nutrizionisti e medici. Chiariamo anche subito che il progetto, che ovviamente deve avere avuto costi di sviluppo importanti, si sostiene grazie al supporto di una serie di realtà e aziende commerciali di cui, giustamente, troverete all’interno degli spazi pubblicitari. Lo dico subito perché ho letto alcune critiche in merito a questo che mi sono sembrate, lo dico, un po’ fini a se stesse, visto che possiamo tranquillamente ignorare il dato commerciale (comunque mai invasivo) e avere un ottimo servizio gratuito, proprio grazie a questo sostegno.

Finite le presentazioni generiche, entriamo nel vivo delle tante funzioni dell’app iMamma. A partire da quella che mi piace di più, perché mi racconta come cresce e cambia il mio bambino nella mia pancia.

2. iMamma: la funzione per chi sta cercando un bambino e la tua agenda della gravidanza

Fonte: Roba da Donne
Fonte: Roba da Donne

Prima solo uno sguardo veloce sulle funzioni Fertilità e Calendario, utilissime per chi non è ancora incinta ma sta cercando di entrare in questo fantastico club (soprattutto se hai la fortuna di non avere avuto nausee. L’ho detto: ora odiatemi!).
La funzione Fertilità ci indica in quale fase ci troviamo e, quindi, i giorni fertili e l’ovulazione, con tanto di storico e sistema statistico per perfezionare i nostri conteggi.

Fonte: Roba da Donne
Fonte: Roba da Donne

Utile anche per la gravidanza, invece, la funzione Calendario, in cui possiamo comunque segnare appuntamenti e il nostro livello di benessere odierno.

3. iMamma: una funzione per vedere come cresce e cosa succede al tuo corpo

Fonte: Roba da Donne
Fonte: Roba da Donne

Ebbene sì, questa è la mia schermata di qualche giorno fa della mia funzione preferita (ma pare solo perché anche non lo sento, altrimenti sarebbe quella dei calcetti). È la funzione Gravidanza. Cliccando, la prima schermata ci mostra settimana, mese di gravidanza, data presunta del parto e un countdown che ci dice quanti giorni ci separano dal nostro piccolo. Vi avverto che ha effetti collaterali: nel senso che vi troverete a controllare quando cambia l’immagine sopra, che rappresenta com’è adesso il vostro bambino.
Cliccando sul faccino in alto a destra accedete invece alla schermata (quella verde) che vi racconta: cosa succede al vostro corpo, alla vostra mente e quali sensazioni/disturbi potreste sentire (pulsante Mamma), lunghezza, stato di crescita, organi sviluppati dal vostro bambino con, spesso, video di ecografie che vi mostrano come è in questo periodo (pulsante Bambino), esami da fare e consigli su attività fisica o su incombenze varie, come per esempio, prenota il corso preparto (pulsante Attività) e curiosità varie (a volte questo contenuto è più che altro pubblicitario).

E ora… monitoriamo il peso, l’alimentazione e buttiamo un occhio a esami ed esenzioni.

4- iMamma ti dice quali esami devi fare e quali sono esenti

Fonte: Roba da Donne
Fonte: Roba da Donne

Questa funzione vi dice quali sono gli esami obbligatori (e quelli facoltativi) e in che tempistiche vanno fatti, oltre a specificare quali esami della gravidanza sono esenti ticket e quali a pagamento. La freccina verde vi rimanda ad approfondimenti in cui sono dettagliati meglio gli esami stessi e, soprattutto, è chiarito che cosa sapremo grazie a questi.

5. Tutti gli indirizzi utili e le informazioni che potresti voler sapere in gravidanza su iMamma

Fonte: Roba da Donne
Fonte: Roba da Donne

Un’altra funzione molto utile è quella della informazioni dove, divise per area di interesse, trovate le risposte a vari temi sui quali, diciamocelo, anche le meno ansiose di noi vogliono sapere tutto lo scibile umano.

6. iMamma per monitorare il peso in gravidanza e i consigli sull’alimentazione

Fonte: Roba da Donne
Fonte: Roba da Donne

Ragazze, questo è un periodo meraviglioso della nostra vita! Non foss’altro che per una volta siamo felici di ingrassare e, anzi, ci preoccupiamo quando perdiamo peso (come è successo nel mio caso, all’inizio). Non succederà mai più, se non in un’altra gravidanza! Anzi, dopo il parto avremo il nostro bel da fare a cercare di buttare giù i chili di troppo. Anzi, mi impegno a cercare al più presto un’applicazione per tornare in forma dopo il parto. Nel frattempo, però, iMamma può essere utilissima per monitorare il nostro peso in gravidanza.
Cliccando poi sul pulsante Alimenti possiamo accedere a un’utilissima guida che ci illustra i cibi consigliati in gravidanza, quelli da consumare con moderazione e quelli da evitare, oltre a un approfondimento sull’alimentazione durante l’allattamento.

E adesso niente scuse: parliamo anche di forma fisica.

7. Gravidanza: bevi abbastanza acqua? Te lo dice l’app iMamma

Fonte: Roba da Donne
Fonte: Roba da Donne

Sarà che io bevo come un cammello e, da quando sono incinta, ancora di più. Quindi io questa funzione Idratazione in genere non la uso, ma ve la mostro lo stesso perché, al contrario, so di amiche che hanno problemi di idratazione in gravidanza e, in questo caso, può essere utile. Per illustrarvela meglio ho fatto una simulazione. Ogni volta che noi clicchiamo sull’icona del bicchiere con il + un bicchiere del nostro target si riempie: in questo modo noi possiamo tenere sotto controllo il fatto di bere almeno 10 bicchieri al giorno, che è l’obiettivo prefissato da iMamma.

8. Con iMamma, in forma anche in gravidanza: le sessioni di yoga dolce e le coccole con tutorial per il massaggio

Fonte: Roba da Donne
Fonte: Roba da Donne

Siamo incinta, non malate, no? Quindi, salvo indicazione del medico in casi particolari o a rischio, un po’ di attività fisica in gravidanza non solo ci fa bene ma è necessaria, per mantenere la nostra muscolatura tonica (il che, pare, ci aiuterà anche nel parto). Pronte? Via! Ecco la funzione Yoga, con un tutorial a immagini che ci accompagna in un percorso di yoga dolce giornaliero per la gravidanza. Per ogni posizione è possibile leggere l’approfondimento che dettaglia la giusta postura e i benefici dell’esercizio.
Lo studio yoga vicino a voi non ha corsi di yoga in gravidanza in orario serale e di giorno lavorate e non potete frequentare (sì, è stato inizialmente il mio alibi)? Ora non abbiamo più scuse.

Buttate anche un’occhiata alla funzione Tutorial Massaggio… Non ve ne pentirete!

Fonte: Roba da Donne
Fonte: Roba da Donne

E adesso… parliamo di selfie al pancione, fotine al piccolo in pancia e… calcetti!

9. Selfie al pancione e fotografie del bambino (dette anche ecografie): come archiviarle su iMamma

Fonte: Roba da Donne
Fonte: Roba da Donne

Eh no, mi sta bene la condivisione e lo spirito social di noi mamme (giusto un po’) geek, ma la mia panza non ve la faccio vedere. Mi limito quindi a postarvi la schermata di come è strutturata la funzione Fotografie, dove potete caricare un album della vostra gravidanza: pancine, pancioni e acquisti compresi...

Fonte: Roba da Donne
Fonte: Roba da Donne

Qui (funzione Ecografie), invece, potete caricare le sue fotografie nel pancione! La primissima l’ho messa, non la seconda, in cui l’abbiamo visto saltare come una capretta. Il ginecologo dice che promette di essere un/a bel/la tipetto/a! Giustizia divina: pagherò la mia gravidanza senza nausee.

10. iMamma, un’app per contare i calcetti del bambino nel pancione e le contrazioni

Fonte: Roba da Donne
Fonte: Roba da Donne

Già lo so che Contatori diventerà la mia applicazione preferita quando comincerò a sentirlo muovere. Intanto vi beccate questa schermata a zero, ma che fa capire come è strutturata questa parte dell’applicazione. In questa sezione si vanno a indicare, ogni giorno, il numero di calci sentiti che, al contrario di quello che pensavo io all’inizio, non è una fissa da madri paranoiche ma il modo principale, dal momento in cui sentiamo il nostro bambino, per verificarne la vitalità e, quindi, lo stato di salute.
Stesso discorso per le contrazioni. Di cui ho tralasciato la schermata involontariamente, ma credo si tratti di una rimozione freudiana… Contrazioni=Dolore=Parto. E non venitemi a dire che noi donne abbiamo una soglia del dolore più alta e bla bla bla… Io temo e rimuovo!

È tempo di shopping e di beneficenza

10. Il monitoraggio del calcolo del peso fetale su iMamma

Fonte: Roba da Donne
Fonte: Roba da Donne

Ve la mostro senza avere al momento commenti da fare. La funzione Peso fetale è la sezione più tecnica, che può essere utile direttamente al ginecologo.

11. È tempo di shopping, chat con le altre future mamma e… beneficenza

Fonte: Web
Fonte: Web

Mi viene invece più facile fare una carrellata veloce sulle altre funzioni che avete intravisto nelle immagini sopra. Finte le funzioni di monitoraggio della gravidanza se ne aprono una serie che hanno finalità più commerciale ma non solo.
C’è la funzione Valigia, che offre una serie di check-list delle cose da mettere in borsa per la corsa in ospedale, per il bambino, per l’allattamento e… pure per i papà. C’è Shopping Premaman e Shopping Bebè che rimanda a una sezione acquisti, con alcune offerte in evidenza. C’è la fanpage Facebook di iMamma e pure il canale tv iMamma Channel. Infine una funzione Solidarietà riservata a chi vuole fare donazioni per supportare associazioni che operano a favore dei bambini.

L’aggiornamento dell’ultima versione ha poi implementato anche la funzione iMamma Chat, per comunicare in tempo reale con le altre future mamme connesse con l’applicazione.

Ecco, direi che ho partorito questo lungo articolo! Spero sia utile per qualche altra futura mamma come me!