diredonna network
logo
Stai leggendo: Primark Arriverà Finalmente in Italia: Ecco Quando e Dove

Perché questo abito di Primark è in vendita su Ebay al doppio del suo prezzo

Svelate le date di uscita di Frozen 2 e Il Re Leone live action

Oroscopo dal 27 aprile al 3 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Il mio ragazzo ha un tumore al cervello. Dovrei sposarlo?"

Stealthing, il pericoloso "trend" sessuale dello stupro "invisibile": "Sono stata violentata senza accorgermene"

5 modi per avere vestiti nuovi senza spendere un capitale

I genitori vogliono continuare la battaglia. Il giudice: "Stop alle cure, deve morire con dignità"

"Buon viaggio piccola Aliena": l'addio di Laura Pausini alla nipotina di 3 anni

Motivi primavera/estate 2017: nuova linea e capsule collection ispirata a Coachella!

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

Primark Arriverà Finalmente in Italia: Ecco Quando e Dove

L'inaugurazione di un megastore italiano è prevista ad Arese, vicino a Milano, per febbraio 2016.
Fonte web

Amanti dello shopping all’appello! Tenetevi forti: c’è una splendida notizia in arrivo. Primark, marchio irlandese di vestiti e accessori low-cost, sbarca anche in Italia. Le voci giravano già da tempo, ma (finalmente!) la notizia sembra essere ufficiale: l’inaugurazione del primo megastore Primark italiano è prevista per febbraio 2016.

Ad agosto 2014 era già stata diffusa la notizia che 3 negozi della catena low cost sarebbero stati aperti in alcuni centri commerciali italiani. A gennaio era circolato in rete qualche dettaglio in più che aveva fatto supporre che il primo negozio Primark sarebbe stato enorme, sistemato addirittura su più piani. Poi il silenzio più assoluto…fino ad ora!

Le prime indiscrezioni confermano l’inaugurazione a febbraio 2016 e sono circolate anche informazioni più dettagliate. Il colosso irlandese, infatti, aprirà un negozio veramente immenso: circa 7mila metri quadri. Lo store si troverà all’interno di un centro commerciale (attualmente in via di costruzione) vicino a Milano, precisamente ad Arese nell’area “ex Alfa Romeo”. Sogno o son desta? La notizia sembra proprio essere ufficiale.

Se qualcuna di voi ancora non conoscesse Primark, sappiate che questo marchio low cost conta oltre 270 negozi sparsi in tutta Europa, principalmente in Francia, Germania, Inghilterra, Spagna e Irlanda. E da febbraio 2016-rullo di tamburi-arriverà anche nella nostra amata Italia.

In Inghilterra i negozi di questo marchio vengono considerati addirittura una delle attrazioni più richieste dai turisti. Primark viene considerato, infatti, “il tempio della moda low cost“. Fondato nel 1969 a Dublino con il nome Penneys, questo gruppo ha iniziato di allargarsi soprattutto dal 2005: dopo aver conquistato tutto il Regno Unito (dove attualmente è presente con 165 negozi), ha aperto anche a Madrid il primo store “estero”.

Fonte Web

Ulteriori indiscrezioni apparse in rete, inoltre, ipotizzano anche l’apertura di futuri punti vendita a Roma e a Venezia, con prezzi allineati rispetto agli altri store europei. Dal momento che non c’è nulla di ufficiale, continuiamo a tenere le dita incrociate. Anche perché i nuovi negozi Primark offriranno sicuramente numerose opportunità di lavoro per commessi, responsabili, vice responsabili e visual merchandiser. Il mio consiglio è, quindi, quello di tenere monitorato il portale del noto marchio irlandese, nel  quale vengono puntualmente pubblicate tutte le offerte di lavoro aggiornate.

Ma è davvero tutto oro quel che luccica? Ovviamente no, tanto che in rete e sui social non sono mancate anche le critiche. Su tutte, quelle degli attivisti per i diritti umani che accusano la Primark di sfruttare la manodopera delle popolazioni del Bangladesh, della Cambogia, dell’Indonesia e della Cina. Che si tratti di verità o di una bufala prontamente inventata per frenane l’ascesa del marchio non è (ancora) dato saperlo.

Di certo noi facciamo partire il conto alla rovescia: mancano solo 7 mesi a febbraio 2016. Ci vediamo all’inaugurazione ragazze?

E giusto per rimanere in tema di shopping, fate attenzione agli acquisti online, se non volete finire come loro…