diredonna network
logo
Stai leggendo: Problemi di Sonno? Ecco la Tecnica per Addormentarsi in Pochi Secondi

"Quando la tua ex ti scrive una lettera di scuse e tu gliela rimandi corretta" con la penna rossa

Questo hotel ha dedicato la sala da Tè alla Bella e alla Bestia: ecco perché vorrete andarci

Quest'uomo ha speso 80mila dollari in chirurgia plastica per diventare come Britney Spears

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

Torna il Nokia 3310, il cellulare indistruttibile della nostra adolescenza!

Mamma single si traveste da papà per accompagnare il figlio all'evento della scuola

L'annuncio di lavoro dei sogni: essere pagate per assaggiare cioccolato

Jessica, perde la memoria ma si innamora di nuovo dello stesso uomo

Il tuo account Instagram potrebbe dire molto sulla tua salute mentale

"Ma cosa fai tutto il giorno?" Ecco la risposta di una mamma che non lavora

Problemi di Sonno? Ecco la Tecnica per Addormentarsi in Pochi Secondi

Si chiama tecnica di respirazione 4-7-8 , si ispira allo yoga e promette di far addormentare in un minuto grazie al suo potere rilassante: qui vi spieghiamo come farla!
Fonte: web

Una pecora, due pecore, tre pecore… millemila pecore: a volte il tempo si impiega per addormentarsi sembra davvero infinito.

Oltre al classico contare le pecore, si è provato di tutto: il lattino caldo prima di mettersi sotto le coperte, un massaggio con qualche olio profumato dal potere rilassante, la camomilla e così via, ma niente, dopo quelle che sembrano ore ci si ritrova a rigirarsi sul materasso con gli occhi sbarrati.

Ma se la soluzione fosse semplicemente imparare a respirare?

È quanto sostiene il dottore americano Andrew Weill, che per prendere sonno ha sviluppato la tecnica di respirazione 4-7-8, un metodo ispirato dallo yoga e che ha il vantaggio di essere veloce; infatti il dottore sostiene che con questa tecnica ci si addormenta in 1 minuto.

Il sonno vorrebbe perché ci si rilassa e ci si tranquillizza, visto che si assume più ossigeno, e perché ci si concentra sul respiro e quindi non ci si fa catturare da altri pensieri che possono tenere svegli.

Ma come funziona?

Innanzitutto bisogna posizionare la lingua contro il palato dietro i denti superiori e lasciarla lì per tutto l’esercizio, che va ripetuto 3 volte.

Poi bisogna buttare fuori l’aria dalla bocca con forza e poi, a bocca chiusa, respirare dolcemente con il naso per quattro secondi.

Trattenere il fiato per 7 secondi e dopo, per 8 secondi, buttare fuori l’aria dalla bocca.

Secondi voi questo metodo funziona? Proviamo?

E se non dovesse funzionare, perché non stendersi in uno dei letti presenti in questa gallery?