diredonna network
logo
Stai leggendo: Gemelle Identiche Tranne Che Nel Colore della Pelle: Evento Rarissimo

"Sono grassa, ma mi vedo bella": da Victoria's Secret alla maternità, la sfida agli standard della modella plus size

Capodanno cinese: inizia l'anno del Gallo. Tu di che segno sei?

Cosa rivela la forma del tuo piede su di te

Ecco perché migliaia di ovetti sorpresa sono naufragati su questa spiaggia tedesca

Grazia per Jacqueline, la donna che uccise il marito che la picchiava e violentava le figlie

Quando (e dove) ci dà fastidio essere toccati: le zone off-limits del nostro corpo

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno. Ecco perché... è una bufala

Come in "Ritorno al futuro": le scarpe che si allacciano da sole

"Streghe": è in arrivo un prequel della serie?

Pasta di sale: la ricetta ideale per creazioni e decorazioni fai da te

Gemelle Identiche Tranne Che Nel Colore della Pelle: Evento Rarissimo

Gemelle identiche tranne che nel colore della pelle. L'evento rarissimo che lascia a bocca aperta genitori e medici.
(foto: Web)

Queste gemelle identiche tranne che nel colore della pelle.

Una è nata bianca, con i capelli rossi e gli occhi chiari e l’altra con la pelle nere, i capelli ricci e crespi e occhi scuri.

Un vero e proprio choc per i genitori che, subito dopo il parto, nel gennaio del 1997, si sono resi conto di questo prodigio genetico.
L’evento è davvero rarissimo.
La mamma, Donna, è per metà giamaicana, mentre il padre Vince è bianco.

 

(foto: Web)

(foto: Web)

Lucy, una delle due gemelline, racconta:

“Quando siamo nate l’ostetrica non poteva crederci. Nessuno aveva idea che saremmo state così diverse. I nostri fratelli e sorelle hanno una pelle che è una via di mezzo tra il mio colore e quello di Maria. La cosa positiva è che in classe nessuno ci scambiava come succede invece agli altri gemelli”.

Le due ragazze non sono l’ultimo caso.
Leo è bianco, Ryan è nero, sono gemelli e nati a Berlino nel 2008.
La mamma è di origine africana, del Ghana, il padre è berlinese.

Gli scienziati ammettono che questa ipotesi si verifica una volta su un milione.
Noi, l’abbiamo già raccontato due volte.