diredonna network
logo
Stai leggendo: È in Arrivo il Traduttore di Miagolii dei Gatti

"Riposa in pace. So che verrai a cercarmi...", le parole della moglie a Chris Cornell

Perché la fine di un'amicizia è peggio della fine di un amore

Disneyland Paris è alla ricerca di... cattivi. Se lo sei, manda il tuo cv

Quando Marina Abramovic lasciò che la gente usasse il suo corpo come un oggetto

Quei bambini perduti che, ogni anno, spariscono nel nulla

Jeggings: cosa sono, come indossarli e i modelli di tendenza

Oroscopo dal 25 al 31 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Avril Lavigne è morta ed è stata rimpiazzata da un clone": le "prove" dei complottisti

Quello che le influencer non ci dicevano (ma ora sono obbligate)

Spora, ecco il mio viso dopo l'incidente: "Questa sono io e la perfezione non esiste"

È in Arrivo il Traduttore di Miagolii dei Gatti

Capire il vostro gatto da oggi è possibile? La tecnologia permette sempre più a gatti e persone di capirsi, ma è davvero così positivo?!
(foto: Web)
(foto: Web)

Come capire il nostro felino del cuore?!
Capita che lui ti fissi e inizi a miagolare intensamente e voi non capite cosa può essere successo.
Ecco che è in arrivo il traduttore simultaneo di miagolii.
Proprio così, si chiama Meowlingual Cat Translation Device ed è uno speciale traduttore inventato in Giappone (come sempre, le creazioni più strambe arrivano sempre da lì), in grado di decifrare 6 diversi tipi di umore del gatto e riconoscere ben oltre 200 miagolii diversi.

Il traduttore è anche molto carino da vedersi e puoi sceglierlo in colore rosa, bianco o nero.
Ovviamente prima di acquistarlo dovresti imparare il giapponese.

Ma Meowlingual Cat TD non è l’unica possibilità di imparare a capire meglio il vostro gatto.
Esiste infatti un’app per iPhone e Andorid, Ciao-Miao, che traduce le nostre frasi nel linguaggio dei gatti, attraverso 175 miagolii.

I giudizi sull’app sono contrastanti. C’è chi giura sulla sua efficacia ma c’è anche chi la ritiene inutile ed anzi anche dannosa.

Anche i creatori infatti hanno confermato che spesso le voci tradotte dal software possono risultare aggressive o creare ansia all’animale.
Meglio qualche fusa e un po’ di coccole no?!