diredonna network
logo
Stai leggendo: Quadri Per Non Vedenti, l’Arte diventa davvero di Tutti

Le spose bambine che "spariscono" dalle scuole italiane

"Chi ha paura dell'uomo nero?": quel tweet di Rita Pavone e il "Papa musulmano"

Cara Mimì, fossi viva ti uccideremmo ancora

Ryanair: tutti i voli cancellati e cosa fare se c'è anche il tuo

Tutta colpa di Twiggy (e di Mary Quant) se le cattive ragazze indossano la minigonna

I tacchi che fanno l'occhiolino e sono "Better Than Sex - Meglio del sesso"

Alessandra Martines: se l'amore non ha età la maternità neppure

L'amore per Mariangela Melato: "Ci siamo amati per tutta una vita, anche da lontano"

Lady Gaga, ricoverata per fibromialgia: "I dolori mi impediscono una vita normale"

Nicole Kidman e quelle parole sull'abuso domestico

Quadri Per Non Vedenti, l'Arte diventa davvero di Tutti

A Madrid la prima mostra di quadri famosi creata per non vedenti: in questo modo l'arte diventa davvero per tutti.
(foto: Web)
(foto: Web)

Al Museo Prado di Madrid, da circa tre settimane, esiste una mostra intitolata “Hoy toca el Prado”, ovvero “Oggi tocca il Prado” una vera innovazione e l’arte diventa in questo modo davvero di tutti.
In questa mostra infatti ci sono sei famosissimi quadri stampati in 3D in modo che possano essere toccati e di conseguenza immaginati dalle persone non vedenti.
I quadri sono le copie di Noli me tangere, del Correggio, La fucina di Vulcano di Velázquez, Il parasole di Goya, Il gentiluomo dalla mano sul petto di El Greco e Natura morta con carciofi, fiori e recipiente in vetro di Van der Hamen e La Gioconda di Leonardo da Vinci.

(foto: Web)
(foto: Web)

Tutti questi quadri hanno uno spessore di 6 millimetri al massimo e si trovano su dei ripiani declinati.
In questo modo, attraverso il tatto, vengono letti dalle persone non vedenti e anche le didascalie sono ovviamente composte in braille.
Ai partecipanti viene fornita un’audioguida che spiega quali parti del quadro toccare per capire al meglio la rappresentazione.
Un’idea davvero innovativa e geniale, affinché l’arte possa essere un dono per tutti.

“Hoy toca el Prado” è stata realizzata in collaborazione con l’Organización nacional ciegos españoles, un’agenzia governativa che si occupa di iniziative per i ciechi.

 

(foto: Web)
(foto: Web)