diredonna network
logo
Stai leggendo: Genitori puniscono la figlia pubblicando foto su facebook

Viaggi low cost: arrivano i biglietti per gli Stati Uniti a 99 euro

Quando l'arcobaleno è rosa: la spiegazione del fenomeno

Cynthia Nixon come "Miranda": da Sex & The City alla politica

Look da fata dai capelli turchini per Rihanna

Il papà denuncia la mamma no-vax: la parola passa al tribunale

"Mangia, sei anoressica": Alessia Marcuzzi risponde alle critiche su Instagram

Il messaggio di Emma per l'amica Stefy, la mamma di Bea

Scuola: al via i Licei brevi, 4 anni invece di 5

È morta la mamma di Bea, la bambina prigioniera del suo corpo

Questo è il primo emoji della storia: ha 3700 anni la "faccetta" più antica

Genitori puniscono la figlia pubblicando foto su facebook

Non esistono più le punizioni di una volta. Ora i genitori utilizzano smartphone e social network. Un esempio, questa strana coppia del Winsconsin che ha pubblicato foto imbarazzanti sul profilo facebook della figlia.

Nell’epoca dei social network, anche le punizioni verso i figli adolescenti cambiano. Nessun cucchiaio di legno, ciabatte che volano, serate in discoteca propibite. Ora tutto viene fatto attraverso smartphone. Due genitori del Winsconsin hanno “creativamente” punito la figlia, dopo un litigio in cui lei si è dimostrata insolente nei loro confronti.

Mamma e papà han deciso quindi di ritirarle il cellulare per sette giorni, pubblicando sul diario del profilo facebook della ragazza, delle loro foto estremamente imbarazzanti, con facce buffe, occhi storti e linguacce. Il fratello della ragazza “denuncia” il fatto attraverso il social media Reddit, confermando che i genitori, per punizione, hanno sequestrato il telefono alla sorella per una settimana.  

Può non sembrare un punizione grave, ma se si ragiona con la mentalità dell’adolescente di oggi, tutto questo può sembrare un vero e proprio “suicidio sociale”.