diredonna network
logo
Stai leggendo: Sposarsi all’aperto? Si può!

"Vorresti sposare mio marito?": la toccante lettera di Amy, prima di morire di cancro

Questa è la proposta di matrimonio più bella del mondo

Legge choc: "I medici possono mentire alle madri per evitare gli aborti"

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

"Ha detto basta ma non ha urlato": quindi non è violenza sessuale

Luke Perry: "Ho una lesione precancerosa al colon. Fate lo screening"

"6 motivi per scegliere una fidanzata dell'est": è polemica per la lista di Rai1

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

La vita in Nord Corea: "A 9 anni ho visto giustiziare una donna per aver visto un film di Hollywood"

"Questa è mia figlia poco prima di morire": il disperato gesto di un padre contro il bullismo

Sposarsi all'aperto? Si può!

Splende il sole, una brezza leggera solletica il tuo viso. Il prato curatissimo, all’inglese, di un verde talmente intenso da sembrare quasi finto; tante sedie bianche, e una passatoia che termina sotto un romantico gazebo, decorato da profumatissime rose bianche e ortensie. Matrimonio all’aperto: un desiderio impossibile?

 

 

Guardando un qualsiasi film americano che celebri l’amore, sarete sicuramente rimasti colpiti  dal genere di matrimonio che viene proposto:  fiori ovunque, damigelle che indossano lo stesso abito (chiaramente in tinta con gli addobbi!), e la classica, romanticissima, cerimonia all’aperto. Sogno di tante ragazze che si sono innamorate di questo stile così particolare, ed anche così difficile da realizzare, in Italia.

Ma è davvero così?

Da qualche anno, alcuni sindaci hanno dato la possibilità di celebrare i matrimoni fuori dalle sale comunali, decretando delibere speciali che renderebbero il sogno un pochino più a portata di mano. Queste location non sono molte, ma il numero è in aumento. C’è però da specificare che, questo genere di cerimonia, può essere esclusivamente civile e non religiosa. Quali sono i pro di questa alternativa così interessante?

  •  La durata: la cerimonia civile ha una durata davvero breve. Quindi, sposandosi anche nella stagione più calda, non sarete obbligati a lasciare gli invitati sotto al sole per ore!
  •  Il rito è molto personalizzabile; ad esempio si potrebbe aggiungere una lettura di poesie, oppure uno scambio delle promesse. I testimoni potrebbero scrivere una lettera agli sposi, da leggere prima degli articoli del codice civile… sarà sicuramente molto toccante!!!
  •  La particolarità di questo genere di cerimonia non potrà non stupire i vostri invitati!
  •  E’ un’ottima alternativa per chi non può o non vuole sposarsi in Chiesa ( per matrimoni precedenti, o nel caso in cui i coniugi non fossero credenti )

 

Nel caso in cui ci fossero impedimenti insormontabili al matrimonio, come ad esempio per le coppie omosessuali, esiste invece la cerimonia simbolica.

Tale cerimonia non consente alle coppie di essere uniti in matrimonio per la legge, per le quali lo Stato italiano non riconosce la legittimità del vincolo matrimoniale ,ma proprio per questo è da considerarsi un’importante scelta d’amore. In questo caso, la cerimonia simbolica può svolgersi ovunque, in un parco, su una spiaggia, in una villa privata…..

E voi, cosa ne pensate? Vorreste, per il Vostro matrimonio, una cerimonia di questo genere?