diredonna network
logo
Stai leggendo: Bordighera: Mamma Uccide Figlio di 9 mesi: “L’ho gettato in mare”

La maledizione della lotteria: "Ero più felice prima di vincere al Gratta e Vinci"

Svelate le date di uscita di Frozen 2 e Il Re Leone live action

Oroscopo dal 27 aprile al 3 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Il mio ragazzo ha un tumore al cervello. Dovrei sposarlo?"

Stealthing, il pericoloso "trend" sessuale dello stupro "invisibile": "Sono stata violentata senza accorgermene"

I genitori vogliono continuare la battaglia. Il giudice: "Stop alle cure, deve morire con dignità"

"Buon viaggio piccola Aliena": l'addio di Laura Pausini alla nipotina di 3 anni

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Figlia mia, sopravvivo solo per darti giustizia". Parla la mamma di Tiziana Cantone

A terra con 32 coltellate. "Ho sposato l'uomo che mi ha salvata dall'ex violento"

Bordighera: Mamma Uccide Figlio di 9 mesi: "L'ho gettato in mare"

Orrore a Bordighera dove si cerca ancora il corpo di un bimbo di nove mesi, buttato in mare dalla madre. La donna russa è in stato di fermo nel carcere ligure.
Ennesima tragedia: mamma uccide figlio di 9 mesi in Liguria

È accaduto a Bordighera, nella notte tra mercoledì e giovedì. Alle 2 di notte la donna 40enne russa Natalia Sotnikova, è uscita dall’albergo, è salita in macchina e si è allontanata raggiungendo una scogliera lontana una ventina di chilometri.

Dopo due ore, quindi intorno alle 4, del bimbo non c’erano più tracce. L’accompagnatore della donna però se ne è reso conto solo la mattina al risveglio.

Inizialmente la donna ha detto di averlo lasciato su una scogliera. Nella serata di ieri la terribile confessione:

Sono stata io, l’ho portato al largo a nuoto, con il marsupio, poi l’ho annegato.

Dopo un lungo interrogatorio la donna russa ha confessato di averlo ucciso perchè temeva che fosse gravemente ammalato di schizofrenia.

Subito dopo la denuncia sono scattate le ricerche tra Imperia e Sanremo con l’ausilio dei sommozzatori dei Carabinieri, degli elicotteri e dei mezzi della Capitaneria di Porto, ma il corpicino del bambino non è ancora stato ritrovato e la donna è in stato di fermo presso il carcere di Imperia con accusa di omicidio volontario con aggravante da crudeltà.