diredonna network
logo
Stai leggendo: Alberi Distrubutori di Libri: Una Bellissima Iniziativa In Centro Città

Alberi Distrubutori di Libri: Una Bellissima Iniziativa In Centro Città

Condividere sogni attraverso le pagine dei libri. Un'iniziativa davvero innovativa e carina, che sicuramente farà impazzire gli amanti della lettura.
(foto: Web)
(foto: Web)

È dagli alberi che arrivano i libri e da oggi gli alberi li distribuiranno anche.

Non solo foglie e frutta quindi, ma anche pagine di romanzi, saggi, che chi ama la letteratura sa bene quante emozioni possono regalare.
La prima città ad appoggiare questo progetto è l’innovativa Berlino, sempre in testa riguardo alle novità.

Alcuni alberi lungo Prenzlauer Berg sono diventati dei distributori gratuiti di libri.
L’idea si chiama Book Forest ed è stata ideata da BauFachFrau, nel più grande programma di BookCrossing Club che realizza librerie gratuite in tutto il mondo.
Lo scopo è quello di portare i libri usati da condividere nei luoghi pubblici, in modo da rendere sempre accessibile la lettura a tutti.

Il sito recita la seguente frase:

“Benvenuto nella biblioteca del mondo! É facile trovare libri, condividerli e incontrare altri amanti della lettura”

Poco diffuso in Italia, in realtà il Bookcrossing è un movimento mondiale, organizzato in un database centrale che offre la circolazione libera dei libri, consentendo di viaggiare attraverso il mondo e le letture più seguite.

A Berlino l’iniziativa ha visto trasformato alcuni alberi abbattuti in vere e proprie foreste di libri: i tronchi degli alberi sono stati trasformati in apposite teche dove il passante può depositare il suo libro usato per una condivisione libera e gratuita della cultura.

Meraviglioso.

Ogni foresta di libri contiene fino oltre 100libri e chiunque può decidere di prendere qualcosa o di lasciarla.
L’associazione BauFachFrau spiega:

“Forest Books contribuisce a uno sviluppo sostenibile dell’istruzione professionale e si occupa di dare valore alla catena foresta-legno-libro. È stato sviluppato e realizzato come un approccio interdisciplinare, nato dalla cooperazione di esperti di foreste, carpenteria, falegnameria, media design, stampa e libri”.

Lo vorreste anche nelle piazze d’Italia?!