diredonna network
logo
Stai leggendo: Una Mamma Malata di Cancro e l’Ultimo Natale con le Sue Bambine

Chris, 31 anni, dice addio alla sua migliore amica di 89: il post diventa virale

Ecco cosa vuol dire quando trovate del liquido sopra al vostro yogurt

Hater, l'app che ti fa incontrare le persone che odiano le cose che detesti anche tu

Le commoventi parole di questo papà: "Ecco perché prendo ancora i fiori per la mia ex moglie"

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

"Quando la tua ex ti scrive una lettera di scuse e tu gliela rimandi corretta" con la penna rossa

Questo hotel ha dedicato la sala da Tè alla Bella e alla Bestia: ecco perché vorrete andarci

Quest'uomo ha speso 80mila dollari in chirurgia plastica per diventare come Britney Spears

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

Torna il Nokia 3310, il cellulare indistruttibile della nostra adolescenza!

Una Mamma Malata di Cancro e l'Ultimo Natale con le Sue Bambine

Una mamma coraggiosa che non smette di combattere ogni giorno nonostante la malattia che la sta uccidendo, con la speranza di vivere almeno un ultimo Natale insieme alle sue figlie.
(foto: Web)

Samantha Beaven è una donna di 28 anni, madre di due bambine, alla quale è stato diagnosticato un tumore, purtroppo terminale.

Durante la gestazione della seconda figlia, Daisy, la donna ha sofferto di perdite e crampi. I medici hanno sempre sottovalutato questi segnali, ritenendoli semplicemente dei sintomi della gravidanza.

La piccola Daisy però è nata prematura, di sole 26 settimane e in quel momento, dopo diverse analisi, a Samantha è stato dato il verdetto più temuto.

La donna ha scoperto infatti di avere un cancro all’utero che si stava diffondendo velocemente a tutto il corpo.

Nonostante le chemioterapie e le cure intensive non c’è stato nulla da fare.

Il tumore è ormai in fase terminale e probabilmente questo sarà l’ultimo Natale della donna insieme alla sua famiglia.

(foto: Web)

La giovane guerriera però ha promesso di continuare la sua battaglia per non abbandonare le figlie, ha sposato il suo compagno ed è determinata a rendere magico il prossimo Natale.

“Ci sono momenti in cui mi sento sopraffatta e spaventata, ma poi li guardo e so che devo rimanere forte. Daisy ha lottato così duramente dopo essere nata prematuramente e anche io devo farlo”.

Samantha sta quindi raccogliendo fondi e donazioni per finanziare delle cure alternative nella speranza di prolungare la sua vita e quindi i giorni insieme alle sue bambine.

Una donna che si gode ogni giorno della sua vita e che non perde la speranza nemmeno davanti all’esito più tragico.