diredonna network
logo
Stai leggendo: Collant Rotti: Non Buttarli! Ecco Come Puoi Riutilizzarli

Il Titanic non affondò a causa dell'iceberg: ecco la nuova tesi e le prove

6 modi per riciclare i leggings che non portiamo più

Essere pagate per viaggiare: come si diventa Hotel Tester e quanto si guadagna

Oroscopo dal 19 al 25 gennaio 2017- Come sopravvivere alle stelle

Chiara Ferragni è incinta! Lo scherzo di Fedez alla "suocera" in un video

Sesso anale, la dottoressa De Mari: "Si pratica nelle iniziazioni sataniche. L'omosessualità non esiste"

"Sono grassa, ma mi vedo bella": da Victoria's Secret alla maternità, la sfida agli standard della modella plus size

Capodanno cinese: inizia l'anno del Gallo. Tu di che segno sei?

Cosa rivela la forma del tuo piede su di te

Ecco perché migliaia di ovetti sorpresa sono naufragati su questa spiaggia tedesca

Collant Rotti: Non Buttarli! Ecco Come Puoi Riutilizzarli

Si sa, i collant hanno vita breve, molto spesso brevissima. Ma anche se non sono più indossabili possiamo dar loro una seconda chance! Come? Ecco 7 idee… e via con il riciclo creativo.
(Foto: Web)

I collant sono utilizzati da ogni donna, soprattutto in inverno e nelle mezze stagioni.

Ma, per quanto possano essere belli ed eleganti, colorati o a fantasia, il loro più grande difetto è quello di smagliarsi facilmente.

Peccato, soprattutto quando si rompono la prima volta che li indossiamo. Che poi, non ci vuole mica tanto, affinché ciò si verifichi.

Anzi. Basta solo tirarli dal polpaccio alla coscia un po’ più velocemente della norma, e questo capita se siamo in ritardo, o che si impiglino in un’unghia per far sì che si sfilino e possano essere dichiarati “fuori uso”.

Quando poi i collant sono molto sottili e leggeri il danno è ancor più semplice che si compia!

Ma, udite udite! Nonostante non possano più essere indossati, ci sono numerosi scopi per impiegarli e dar loro nuova vita.

L’astuzia aguzza l’ingegno e grazie all’arte del riciclo prima di gettarli via possiamo prendere in considerazione l’idea di rigenerarli.

Cerchiamo quotidianamente metodi di risparmio o alternative per rispettare l’ambiente, per questo molto spesso ricorriamo all’utilizzo di detergenti per la casa, per il bucato, o prodotti per il corpo a chilometro e costo zero.

Per ciò indumenti inevitabilmente riciclabili saranno i collant di nylon smagliati o bucati!

Ecco, 7 consigli per risvegliare la creatività e reinventare i nostri collant!

 1. Sacchetto profuma armadi

(Foto: Web)

Se amate sentire piacevoli essenze nei cassetti e negli armadi potete selezionare diverse varietà di petali di fiori o piante essiccate come lavanda, rosa, rosmarino o qualsiasi altra fragranza amiate.

Non vi resta che tagliare i collant e creare tanti colorati e sfiziosi sacchettini da riempire.

Per rendere il profumo persistente e più duraturo aggiungete qualche goccia di olio essenziale e l’effetto sarà potenziato.

Chiudete l’estremità con un semplice nodo e decorate con  nastrini colorati.

2. Stendi abiti

(Foto: Web)

Sappiamo bene che i capi delicati non possono essere stesi direttamente sul filo, o peggio essere a contatto con le mollette di plastica o di legno da bucato.

Per evitare qualsiasi segno sul tessuto e salvaguardare i nostri capi, possiamo infilare i collant all’interno, facendoli passare da una manica all’altra, e utilizzare le mollette direttamente sul nylon.

Ecco che le calze saranno state riciclate e i panni perfettamente stesi.

3. Sacchetto proteggi abiti

(Foto: Web)

Se vogliamo proteggere la biancheria delicata, come ad esempio il reggiseno, prendiamo il collant e inseriamo al suo interno i capi da lavare.

Considerando lo strapazzo durante il lavaggio e la centrifuga in lavatrice, questo metodo si rivela infallibile e possiamo star certe che nulla al termine si sia rovinato!

Facile no?

 4. Paraspifferi

(Foto: Web)

Arriva il freddo e dalle porte o dalle finestre molto spesso si avverte quella poco piacevole arietta!

Un metodo per combatterla vede protagonisti i nostri amati collant smagliati.

Aiutandoci con un paio di forbici, tagliamo una gamba ed infiliamoci al suo interno tanti stracci, pezzi di stoffa e vecchi maglioni tagliati a strisce fino a quando non otteniamo la forma di un salsicciotto.

A questo punto, leghiamo con un nodo le estremità del nostro nuovo paraspifferi e divertiamoci a rivestirlo con una calzamaglia della fantasia che preferiamo o con una coloratissima stoffa.

5. Sacchetto per pediluvio

(Foto: Web)

Se volete concedervi un pediluvio con annesso scrub, tagliate la parte finale del collant e riempitela con bicarbonato, farina d’avena e qualche goccia d’olio essenziale.

Annodate e inserite il salsicciotto nell’acqua calda in cui farete il pediluvio. Per effetto del calore, il bicarbonato si scioglierà gradualmente, mentre facendo scorrere la calza sotto la pianta dei piedi sentiremo la piacevole sensazione di un vero e proprio massaggio!

6. Spugna fai da te

(Foto: Web)

Potremo prolungare i nostri momenti di piacere utilizzando la calza come fosse una spugna!

Se siete solite utilizzare saponi e saponette per fare la doccia, quando diventano troppo piccole non buttatele ma mettetele da parte e infilatele in un collant!

Annodate e utilizzate proprio come una spugna dalle potenzialità esfolianti.

Nel caso in cui le saponette siano al profumo di Marsiglia eseguite lo stesso procedimento e utilizzatele per pre-trattare i capi prima di lavarli in lavatrice, o anche per lucidare la porcellana dei sanitari.

7. Elastici o fascia per capelli

(Foto: Web)

Se siamo fornite di collant allegri e colorati è possibile realizzare delle fasce per capelli davvero originali.

Basta tagliare le gambe dei collant e legarle fra loro formando una vera e propria treccia.

Infine, per unire le due estremità cucite con un grosso ago e un filo altrettanto colorato.

In poche mosse la fascia sarà pronta!

Per creare gli elastici il gioco è ancora più facile, vi basterà  tagliare il collant a striscioline orizzontali.

Meglio però se utilizzate la parte alta di un gambaletto, la striscia di nylon è sicuramente più elastica e resistente!