diredonna network
logo
Stai leggendo: La Cassazione ha stabilito che cacciare il coniuge di casa è reato!

La lettera di addio alla moglie che non c'è più: "'Stirerò', dicesti. Non l'hai mai fatto ma sei stata la mia vita"

Le commoventi parole di questo papà: "Ecco perché prendo ancora i fiori per la mia ex moglie"

Cassidy, violentata a 13 anni suicida a 15: in questa lettera il suo ultimo desiderio

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Violentata a 7 anni dal compagno della madre. Il processo dura 20 e l'accusa cade in prescrizione

Le ceneri dei defunti diventano vinili per dare ancora "voce" ai morti

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

La Cassazione ha stabilito che cacciare il coniuge di casa è reato!

La Corte Suprema stabilisce che cacciare di casa il coniuge è reato.L'ha deciso la quinta sezione penale della Cassazione che ha confermato la condanna inflitta dalla Corte d'Appello di Palermo ad un uomo di 51 anni.

Parte da un fatto di cronaca – una coppia siciliana litiga e lei torna a vivere con i genitori. Lui decide di non farla più rientrare. La Corte Suprema non tarda nel dare la sentenza definitiva: lui non aveva nessun diritto di lasciarla fuori casa e lo condanna.

Se un coniuge esclude l’altro dalla casa di famiglia, incorre in un reato. L’ha deciso la Cassazione che ha dichiarato colpevole il marito aggravando la sua posizione con denuncie di violenza privata, lesioni personali e ingiuria ai danni della moglie. L’uomo si è difeso specificando che fosse stata proprio lei a tornare a casa dai suoi genitori, non lui a cacciarla. Ma la sentenza della Suprema Corte depositata ieri ha ignorato quanto detto, perchè in qualsiasi caso la donna aveva il pieno diritto di tornare nella casa coniugale e il marito non poteva escluderla. La casa di famiglia è della coppia, nonostante finisca l’amore.